sabato, Maggio 28, 2022

Bono sfida Putin: il cantante ancora una volta da il meglio di sé

Bono, alla soglia dei 62 anni, si è recato nella metropolitana di Kiev dove si è esibito sulle note di Sunday Bloody Sunday.

Bono, in occasione del suo compleanno, ha deciso di recarsi in Ucraina, dove si è esibito nella metropolitana di Kiev.

Bono copertina
Foto da @u2.bono

La celebre canzone Sunday Bloody Sunday è risuonata in una città sotto attacco e un paese martoriato dalla guerra. Un brano, che come sappiamo, è ispirato ai fatti successi in Irlanda più di cinquant’anni fa, e proprio per questo perfettamente adeguato per ciò che sta succedendo nel paese dell’ex Unione Sovietica. Bono e il chitarrista degli U2, The Edge, si sono recati nella metropolitana della capitale e con la loro esibizione, hanno voluto omaggiare tutti quei soldati che stanno combattendo al fronte. Si tratta della stessa stazione, quella di Khreshchatyk, che alcuni giorni fa ospitò la conferenza stampa del presidente Zelensky.

Tra i presenti, alcuni militari e il ministro della Cultura e dell’Informazione ucraino, Oleksandr Tkachenko. Grazie ai social media la performance ha raggiunto milioni di persone in tutto il mondo. Tra le canzoni suonate, alcune fra le più popolari, Desire, Stand by me e With or Without you. Nel periodo più intenso della guerra, più di due milioni hanno lasciato la capitale, anche se a seguito del ritiro dei soldati russi dalla regione più di un milione di persone è ritornato nelle proprie case. Kiev ormai sembra essere tornata al periodo pre-guerra, con la gente che invade le vie del centro, come se nulla fosse successo. Anche se le sirene continuano a suonare.

Bono non ha deciso di esibirsi a Kiev in un giorno qualunque. Infatti, lo ha fatto in occasione della Giornata della memoria e della riconciliazione, quando ogni anno il paese onora le vittime del nazismo e tutte le persone che contribuirono alla sua sconfitta. Una festa istituita nel 2015, in contrapposizione al Giorno della Vittoria celebrato in Russia. Quest’anno sicuramente, la giornata è stata celebrata in maniera differente e con un significato completamente rivisitato. Oggi, 10 maggio, è anche il compleanno del cantante irlandese e per l’occasione vogliamo omaggiarlo con alcuni dei momenti (e look) più memorabili.

Bono, un gesto (e un look) memorabile

La lunga carriera di Bono è stata segnata da moltissimi momenti indimenticabili, che includono dei look intramontabili.

Bono con occhiali
Foto da @u2.bono

Impossible non includere uno degli accessori che hanno reso emblematico il look del cantante irlandese. Ogni volta che lo vediamo esibirsi, Bono non riesce a fare a meno dei suoi occhiali con lenti fotocromatiche. Ormai queste ultime sono diventate un simbolo dell’artista, che lo accompagnano su qualsiasi palcoscenico.

Bono con cravatta
Foto da @u2.bono

Non lo vediamo spesso con la camicia e la cravatta, ma a volte anche un cantante rock come lui ha bisogno di sfoggiare un look più formale ed elegante, che bisogna ammettere, gli dona molto.

Bono con chitarra
Foto da @u2.bono

Questa volta l’artista ha optato per una camicia a fantasia floreale, un look decisamente unico e insolito per un cantante del suo calibro. Anche se si tratta di alcuni anni fa, il capo è perfetto per passare una giornata di relax… suonando la chitarra!

Bono con giacchetto di pelle
Foto da @u2.bono

Come dimenticare il giacchetto di pelle con cui lo vediamo spesso esibirsi. Amante del look casual, probabilmente si tratta di uno dei suoi capi preferiti e come dargli torto? E’ super pratico e super cool, oltre al fatto che sia estremamente versatile.

Bono con cappello
Foto da @u2.bono

Stavolta l’artista ha optato per un look più misterioso e tenebroso, ma ogni tanto ci vuole anche questo! Per l’occasione, ha scelto un total black, con giacca e cappello coordinato.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da U2//Bono (@u2.bono)

Può interessarti anche