domenica, Giugno 26, 2022

Costume da bagno troppo largo? Non buttarlo, ti salva un trucchetto geniale

Se vuoi indossare quel costume preferito anche se è largo, basterà seguire questo semplice trucchetto: potrai recuperarlo e sfoggiarlo in spiaggia!

Cambio di stagione, decluttering e molto altro: di anno in anno, non appena le temperature sembrano uscire dalle porte dell’inferno iniziamo con la revisione totale e generale degli armadi. Alcuni indumenti estivi saranno da gettare, altri invece basterà recuperarli con una lavata in lavatrice, altri ancora invece potranno starci troppo stretti o al contrario eccessivamente larghi.

costume largo
Credits_canva

Certo, quest’anno l’oversize va molto di moda, tuttavia indossare alcuni capi al di fuori della nostra taglia possono farci apparire gonfi, goffi e poco femminili. Lo stesso discorso può essere applicato anche ai costumi da bagno. Come ben sappiamo fianchi, seno e glutei sono le prime zone del corpo di ogni donna a modificarsi nel giro di poco tempo. Basta un po’ di ritenzione, gonfiore dato dal ciclo mestruale o qualche piccola esagerazione con i dolci per ritrovarsi a combattere con quei chiletti di troppo, che al mare tendono ad essere nascosti.

Ovviamente avrete anche voi un costume e più che vi calzavano a pennello sino all’anno prima, ritrovandoli magari un po’ più larghi quest’anno. Cosa fare in questo caso? Comprarne uno nuovo della taglia attuale? Non sarebbe una cattiva idea considerando alcune proposte di questo 2022 piuttosto sfiziose, tuttavia basta applicare qualche piccolo trucchetto e potremo recuperarli al 100%! Curiosi di scoprire come fare?

Ti insegno come recuperare un costume da bagno troppo largo: pochissimo l’occorrente, tantissima la furbizia

Nella vita capita di ingrassare o al contrario dimagrire. Al di là dell’accettazione di sé, fondamentale e di cui avremo sempre riguardo, è del tutto naturale per via dello stress apparire più gonfi o al contrario un po’ più sciupati.

stringere costume
Credits_canva

Questo va certamente a riflettersi anche sui nostri abiti, che possono andare stretti oppure più larghi. Così come accade per la biancheria intima, anche i costumi possono non andarci più, soprattutto se abbiamo perso qualche chilo. Sarebbe però un peccato lasciare quello preferito nel cassetto, non trovate? Ecco perché noi di Ciaostyle vogliamo darvi qualche trucchetto per poter stringere in modo facilissimo un costume diverso dalla nostra taglia attuale. Non dovrete rinunciarci!

Ovviamente esistono diverse tipologie di costume, la più classica è il bikini in due pezzi a laccetti. Nel caso in cui la chiusura sia a nodo e sulla nuca basta alzare leggermente i laccetti per poi annodarli ed eventualmente rimuovere con le forbici la lunghezza superflua. Il seno apparirà un po’ più grande e sostenuto. Se invece abbiamo un costume a fascia o con chiusura metallica o a fermaglio, con un paio di forbicine rimuoviamo delicatamente la chiusura scucendola dal tessuto. Riappoggiamo il costume sul seno misurando la misura giusta per poi rimuovere l’eccesso con le forbici, eseguendo qualche giro di ago e filo per bloccare gli sfilacci eventualmente creatisi dal taglio.

moda mare 2022
Credits_canva

Con un filo grosso da imbastitura o dello stesso colore del tessuto riapplichiamo il fermaglio in modo che possa rimanere ben saldo(se avete una macchina da cucire, questo passaggio sarà indispensabile) e indossiamo la parte top del bikini. Non cederà più e rimarrà sostenuta! Stessa valenza l’avrà anche la parte bottom: se la mutanda è ad anelli riposti sui fianchi, basterà scucire i vari laccetti e tagliarli, applicarne di nuovi tramite un filo spesso(anche la classica lana andrà bene) per poi legarli all’anello metallico. Sarà decisamente più aderente. Se invece abbiamo a che fare con una classica elasticizzata, tagliamo i due laterali della cucitura, tagliamo qualche centimetro di tessuto e ricuciamo il tutto insieme. Voilà, costume largo come nuovo!

Può interessarti anche