domenica, Dicembre 4, 2022

Bikini free the nipple: la moda dell’estate punta su una libertà che fa “scandalo”  

Il movimento Free the nipple arriva anche ai bikini e potrebbe mettere qualcuno in imbarazzo. Si tratta di una tendenza che sta già facendo discutere e che le passerelle non sposano pienamente. Addirittura c’è chi parla di censura.

È stata Kylie Jenner, star internazionale e imprenditrice miliardaria, a creare un vero impero da business woman e reinventare un movimento che era già in espansione. Da paladina del femminismo a bikini scandalosi però, è un attimo.

kylie jenner
Foto Facebook Kylie Jenner

Proprio la Jenner si è mostrata in costume, ma è stato proprio questo ad essere molto diverso da quello che ci si aspettava. Pur trattandosi di un prodotto super griffato infatti è stato un altro dettaglio a suscitare tanto clamore con un valore sociale anche molto importante.

Bikini free the nipple, il nudo che sposa lo slogan femminista

Kylie Jenner ha esibito un costume molto audace e provocante, un triangolino che sul reggiseno riporta dei capezzoli disegnati. Il modello, molto particolare, è stato disegnato da Jean Paul Gaultier e si chiama proprio The Naked Bikini e fa parte della collezione studiata con Lotta Volkova, fashion stylist di successo che ha introdotto proprio i disegni realistici dei capezzoli per portare attenzione sul costume “nudo”.

Bikini free the nipple
Foto Facebook Kylie Jenner

Il prodotto è in vendita sul sito ufficiale e ha un costo di circa 370 euro (disponibile in sterline al prezzo di 320 euro). Il colore di base è per l’effetto nude e poi, sulla parte del triangolo ci sono dei capezzoli disegnati. Per presentarlo è stata usata la didascalia Free the nipple quindi Libera il capezzolo. Questo è lo slogan femminista che spinge le donne ad avere il diritto di girare senza reggiseno o senza costume proprio come avviene per gli uomini e senza bisogno di essere censurate.

Bikini Jean Paul Gaultier
Foto sito Jean Paul Gaultier

L’influencer ha avuto però problemi con Instagram per la sua foto, tuttavia si trattava semplicemente di una foto e quindi poi alla fine è riuscita a scamparla. Spesso questo è un tema molto sottovalutato ma le regole anche social tendono ad essere molto restrittive su queste tematiche, nonostante si cerchi da tempo di normalizzare il tutto.

Può interessarti anche