mercoledì, Dicembre 7, 2022

Top, sapevi che non nasce come capo femminile? Ecco come sono andate le cose

Il top è una tendenza estiva che non passa mai di moda e che accompagna non solo le generazioni più giovani. Tuttavia non è sempre stato così e oggi è diventato un capo fashion e alla moda ma la sua storia è molto particolare e soprattutto poco conosciuta.

Sono gli alleati della primavera e dell’estate, freschi e pratici sia per abbinamenti cool che per resistere al caldo delle giornate più afose. I nuovi modelli sono sempre dietro l’angolo e non sono solo per chi ha un fisico invidiabile.

Top
Foto Canva

Talvolta sono utilizzati anche dagli uomini, anche se con meno successo. Un esempio recente sono Blanco e Mahmood che hanno dato un nuovo impatto maschile a questo capo prettamente femminile, contribuendo ancora di più al suo successo.

Top: un capo semplice molto controverso

La loro storia inizia negli anni settanta e soprattutto in modo differente. Il top all’inizio era un capo sportivo e non fashion come oggi. Veniva utilizzato nel football americano quindi sia dalle donne che dagli uomini. Era fresco, comodo e permetteva agli atleti di allenarsi senza problemi.

Top
Foto Canva

Come è diventato quindi un’icona fashion? La svolta si deve proprio a New Balance che decise di produrre questo capo come abbigliamento e non solo come dettaglio da utilizzare nelle partite. Il top in questo modo assunse un valore sensuale, cambiando completamente la connotazione con cui era stato creato.

Da semplice maglietta corta venne trasformato in un indumento molto popolare che in breve tempo divenne tra i preferiti delle ragazze più giovani e progressivamente fu allontanato dal mondo dello sport. Iniziò anche quel tira e molla conservativo che lo bandiva dagli istituti scolastici. Era considerato indecente e poco consono ma questo non ha fatto altro che accrescere il suo potere, soprattutto nelle giovani generazioni.

Negli anni 2000 poi c’è stato il boom con star del calibro internazionale come Madonna, Jennifer Lopez, Rihanna che hanno iniziato ad indossare i top rilanciando il capo. Ancora oggi però il problema è costantemente sotto l’attenzione di tutti, soprattutto quando si parla di capi adatti o meno a determinati ambienti. Il top viene sempre bandito, forse perché permette di mostrare la pancia o perché talvolta diventa particolarmente succinto.

Top
Foto Canva

Tra i modelli più in voga oggi non ci sono solo quelli destinati allo sport, quindi in versione comfort, ma soprattutto quelli più cool che brand come Zara continuano a riproporre con grande successo. Si trovano di pizzo, pailettes, cotone, per ogni occasione. I top sono diventati anche eleganti, da utilizzare sotto le giacche per occasioni speciali o cerimonie, come Chiara Ferragni ci insegna. Hanno quindi trasformato letteralmente la storia diventando un punto di riferimento per la moda di tutto il mondo.

Può interessarti anche