lunedì, Ottobre 3, 2022

Dopo Fendace arriva Chersace: la collezione che celebra il Pride Month 2022

Dall’amore di Cher per Versace nasce la Capsule collection Chersace: la mini linea che celebra l’importanza del Pride Month 2022

Che Versace sia ampiamente amato da milioni di star è assodato, per citarne qualcuna annoveriamo Naomi Campbell, Irama, Mahmood ma anche Elodie, Cameron Diaz e Zendaya. Uno dei marchi più freschi, iconici e stilosi di sempre, merito certamente di un Gianni prezioso per l’intero settore della moda, che con la sorella Donatella ha certamente potuto continuare la sua visione esclusiva dell’estetica e del settore beauty.

chersace
Credits_canva

Giugno non è solo il mese che ci fa ufficialmente vivere appieno l’estate, ma anche la celebrazione dei diritti LGBTQ+, una vera e propria commemorazione dei moti di Stonewall avvenuti nello stesso mese del 1969, quando una primissima comunità di omosessuali, bisessuali e transessuali lottò con tutte le sue forze per avere riconosciuti i suoi diritti tramite leggi, in quanto formata da cittadini e membri effettivi dello Stato.

Negli anni la moda ha sempre appoggiato il Pride Month poiché alcuni tra i nomi più illustri del settore appartengono direttamente alla comunità. Tra questi Pomellato, Jimmy Choo e Valentino hanno già dato sfogo alla loro fantasia, ma è ovviamente Versace a lanciare una capsule strepitosa, che può tra l’altro vantare una collaborazione d’eccellenza: dalla mente di Donatella arriva direttamente la Pride Month collection firmata con Cher!

Cher per Chersace: così la cantante sceglie di celebrare il Pride Month 2022

Uno sfondo nero, che è in fondo la fusione di tutti quelli dell’arcobaleno e variopinti multicolor simboli per eccellenza del Pride Month: così sia Versace che Cher decidono di omaggiare il ricordo dei moti di Stonewall avvenuti nel 1969 e che hanno certamente dato origine ad una delle comunità più ampie e versatili di sempre: la LGBTQ+. Tanti coloro che nel settore della moda ne fanno parte, altri ancora pur avendo orientamenti di tipo eterosessuale hanno ampiamente sostenuto i diritti di omosessuali, bisessuali, transessuali e non binary. E Cher non poteva farlo che in questo migliore modo!

Dopo il connubio Fendi/Versace che ha dato origine alla Fendace Collection arriva Chersace, ovvero la mini linea di capi e accessori dedicati al mondo rainbow della comunità in questione. La collezione vede un set di t-shirt, calzini e cappellino in un unico tono del nero, riprendendo la visione filosofica della fusione di tutti i colori dell’arcobaleno, che creano un unico colore scuro. Quest’ultimo ospita poi l’iconico logo Versace con Medusa, ma in una chiave del tutto nuova.

cher e donatella versace
Credits_versace.com

Sfumature rainbow che riprendono tutti i colori della bandiera LGBTQ+, la stessa della pace, partendo dal rosso, passando per il giallo, il verde, il blu e il rosa. Ogni elemento della collezione porta il marchio Chersace, con annesse firme  sul retro di Donatella e Cher, totalmente in cotone 100%, vestibilità regular per la maglietta ed estrema fantasia nonostante la semplicità delle proposte.

accessori versace
Credits_versace.com

Seppur la griffe sia piuttosto costosa, questa ready-to-wear è abbastanza accessibile nel presso, vediamo 300 euro per la t-shirt, 290 euro per il cappellino e solo 80 euro per le calze. Parte del ricavato verrà devoluto all’ente benefico Gender Spectrum, che in particolare si occupa di sostenere le famiglie LGBTQ+, giovani in difficoltà e ragazzi in situazioni disagianti. Un modo meraviglioso per sostenere non solo il Pride Month, ma tutte le persone che meritano certamente gli stessi diritti degli altri, poiché non vi è alcuna ragione perché non siano riconosciuti.

Può interessarti anche