martedì, Ottobre 4, 2022

Come scegliere il fondotinta giusto senza commettere errori: il tuo viso ringrazierà di certo

Ecco una guida pratica, veloce e completa per scegliere il fondotinta giusto per la tua pelle: non commettere questi errori o l’effetto sarà catastrofico!

Lo avevamo visto qualche tempo fa, agli inizi dell’estate, confermandosi anche in questo agosto caldo e torrido: il beauty trend per eccellenza vede un velo di fondotinta, una nuance nude sulle labbra e una linea morbida di eye-liner sull’occhio. Nient’altro, esclusivamente questo.

scegliere fondotinta
Credits_canva

Per accentuare i propri punti di forza, rendendo il viso decisamente naturale e abbastanza luminoso. In realtà nessuna grossa novità, già dall’anno scorso i trend make up avevano deciso di lasciare libero il volto dal troppo trucco, affinché il make up realizzato potesse risultare duraturo e versatile. Dalla spiaggia al bar, dal bar al ristorante in riva al mare.

Come dicevamo, il fondotinta è fondamentale in questo caso poiché è la base per eccellenza che fa brillare, enfatizzando il giusto, nascondendo il difetto. Ma sceglierlo non è così facile come si possa davvero pensare! Ecco perché noi di Ciaostyle vogliamo fornirvi una breve ma utilissima guida, non sbaglierete un colpo!

Ecco i segreti per scegliere il fondotinta giusto per te: non commetterai più futili errori

Non è detto che un’esperta di trucco e cosmetici possa azzeccare il fondotinta perfetto per la propria pelle. Purtroppo il derma non è mai uguale negli anni e se fino a qualche anno fa potevamo presentarne uno liscio, senza imperfezioni e asciutto, nel tempo potremmo notare una desquamazione o al contrario una eccessiva produzione di sebo. Il fondotinta è certamente la base di qualsiasi make up, ma come scegliere quello giusto e in linea con i propri bisogni?

trend trucco 2022
Credits_Pinterest

Prima ancora di parlare di tipologie e marche, bisogna considerare un fattore importantissimo: la tipologia di pelle che si possiede. Se abbiamo una pelle per natura liscia e opaca, che non tende al secco o al grasso, riteniamoci fortunate e scegliamone uno illuminante, sia in crema sia in polvere. Per pelli grasse invece bisogna prediligere quelli oil free, ovvero prodotti senza aggiunta di oli vegetali, in grado quindi di asciugare il sebo, dando un aspetto molto più naturale ed omogeneo.

Per pelli secche invece, prediligiamo un fondotinta a base oliata e possibilmente fluido, non troppo cremoso. Nella maggior parte però le nostre pelli tendono al misto, ovvero zone di secchezza e zone particolarmente grasse, per questa ragione i migliori saranno quelli a base d’acqua, che idratano ma non ungono. Avendo compreso la tipologia migliore, dobbiamo adesso capire meglio come scegliere la gradazione giusta.

Uno degli errori che si commette maggiormente è quello di provare la nuance sulla pelle della mano, ma in realtà quest’ultima è spesso soggetta a cambi di temperatura, che possono sfalsare il risultato. Pertanto non preoccupiamoci e proviamone una piccola quantità direttamente sul nostro volto o al massimo sulla pelle del collo, più simile a quella del viso. Ma quale colorazione scegliere?

come scegliere fondotinta
Credits_Pinterest

Ricordiamoci sempre queste regole fondamentali: se le nostre vene tendono ad una colorazione bluastra ma tendente al verde, il nostro sottotono e caldo. Quindi i fondotinta migliori dovranno presentare pigmenti di colore beige, dorati o bronzei. Se le vene sono bluastre tendenti al viola, il sottotono è freddo, prediligiamo allora fondotinta chiari, con pigmenti di colore rosa o lilla. Se infine le nostre vene sono esclusivamente blu, il sottotono sarà neutro, quindi potremo giocare un po’ con diverse nuance trovando quello che farà al caso nostro. Seguendo questi piccoli consigli non potrete mai più sbagliare!

Può interessarti anche