Dramma Marisa Laurito, la morte della mamma quando era molto giovane

0
173

Marisa Laurito ha vissuto un terribile dramma quando era ancora molto giovane: ha perso l’amatissima madre.

Tra un paio di giorni Marisa Laurito compirà 70 anni, un traguardo importante per lei che dovrà affrontare con un pizzico di dolore nel cuore. L’attrice vive da diverso tempo con la malinconia, un sentimento che prova sin da quando, a soli 25 anni, ha perso la madre. Marisa non parla volentieri di quella tragedia e di quel periodo della vita, proprio perché la scomparsa della madre l’ha segnata in modo indelebile.

Lo ha fatto però lo scorso anno, in un’intervista concessa a Caterina Balivo. In quell’occasione ha palesato tutto l’affetto e la stima che provava per la madre: “Mamma era una donna straordinaria. Intanto era un’artista. Era una concertista, si era diplomata. Suonava il pianoforte. Non ha potuto mai fare concerti perché faceva la mamma. Era un’epoca diversa. Ho imparato molto da lei. Aveva una voce meravigliosa, canticchiava sempre, dipingeva. Era una vera artista. Soprattutto mi ha insegnato il sorriso e l’amore, amare è accogliere. Lo metteva in atto quotidianamente”.

Leggi anche ->Massimo Boldi, chi è l’amatissimo attore: età, carriera, moglie e successi

Marisa Laurito, il dramma della scomparsa della madre: “Era troppo giovane”

Nonostante siano passati ormai quasi 45 anni, ripensare a quel periodo della vita e alla madre è doloroso. Marisa Laurito non riesce ad accettare che se ne sia andata ancora nel fiore degli anni e che a causa di questa disgrazia abbia dovuto rinunciare alla sua guida, al suo amore e al suo esempio. Sempre a Vieni da me, l’attrice ha dichiarato: “Avevo 25 anni quando è morta. Era troppo giovane. È andata via troppo presto. È stato un trauma per me perché ero molto legata a lei. Ci amavamo molto. È mancata anche in un periodo molto brutto della mia vita, perché purtroppo non lavoravo. Ho mollato tutto per starle accanto”. Un anno di sofferenza che l’ha letteralmente stravolta.

Leggi anche ->Miriam Leone sotto la doccia: la foto alza la temperatura

A farla andare avanti è stato il pensiero che la madre, nonostante sia andata altrove, non l’abbia mai abbandonata ed in un modo o nell’altro le è stata sempre accanto: “Io credo che le persone care non vadano mai via. È sempre nel mio cuore sia lei che mio padre, non c’è nemmeno bisogno di andare al cimitero, stanno qui nel cuore”.