Manuela Arcuri, la storia d’amore con lo sceicco Al Habtoor: ecco la verità

0
1743

Manuela Arcuri rompe finalmente il silenzio su Mohammed Al Habtoor, lo “sceicco” arabo che Bianca Colaianni è convinta sia suo figlio. 

Nella vicenda di Mauro Romano entra inaspettatamente anche Manuela Arcuri. La popolare attrice 44enne ha rotto il silenzio intervenendo a Domenica Live a proposito di Mohammed Al Habtoor, 52 anni, figlio del magnate Khalaf Al Habtoor, col quale molti anni fa ha vissuto una travolgente love story. Ma andiamo con ordine…

Le rivelazioni inedite di Manuela Arcuri

Mauro Romano è sparito nel nulla il 21 giugno 1977 in provincia di Lecce. Da allora sua madre, Bianca Colaianni, non ha mai smesso di cercarlo. Nel 2007, sfogliando una rivista, ha trovato una foto dello “sceicco” Al Habtoor e notato che aveva due cicatrici, una alla mano e una sul sopracciglio. L’associazione è stata automatica: erano gli stessi “segni particolari” di Mauro. Da Dubai è però arrivata una secca smentita: Mohammed aveva sempre vissuto ad Abu Dhabi e, dunque, non poteva essere Romano. La donna però resta convinta della sua intuizione e da tempo chiede che si faccia il test del Dna.

Leggi anche –> DOMENICA IN, MARA VENIER PIANGE PER LA MORTE DELL’AMICA: AVEVA SOLO 50 ANNI 

Proprio qui entra in gioco Manuela Arcuri. Quando aveva 22 anni l’attrice visse un’intensa storia d’amore con lui, finendo alla ribalta della cronaca rosa internazionale. “Io avevo 22 anni e lui una trentina – ha riferito lei stessa nel salotto di Barbara d’Urso -. Fu una storia vera e autentica di circa un anno”. Al Habtoor le piaceva molto e la loro fu una sorta di “favola”: “Siamo stati molto insieme e viaggiato tanto. Da lui a Dubai sono stata tre volte e ho conosciuto anche la sua famiglia”.

Leggi anche –> AURORA RAMAZZOTTI, LA FOTO FA DISCUTERE: TRA LE MANI UN PALLONCINO FALLICO 

Manuela Arcuri però ha le idee ben chiare sul caso Romano: “Mi dispiace molto dire queste parole, da madre capisco il dramma che la signora Bianca sta vivendo, però dalla mia esperienza diretta, lui assomiglia molto ai fratelli. E tantissimo a suo padre. Credo che sia il padre biologico, comunque lasciamo che le autorità facciano il loro lavoro. Io però mai ho dubitato che Mohammed non fosse figlio di Khalaf Al Habtoor”. “Non me le ricordo le cicatrici, non ci ho mai fatto caso”, ha aggiunto l’attrice. Quanto ai rapporti tra lei e Mohammed, “non l’ho più sentito, ma l’ho incontrato 6 o 7 anni fa a Dubai perché sono andata in un suo albergo. Ci siamo salutati dopo molto tempo. Lui è stato carino e cordiale, è una persona per bene…”.