Egor Gerasimov, chi è l’avversario di Sinner a Barcellona: età, foto, carriera

0
337

Scopriamo chi è il tennista bielorusso Egor Gerasimov, il prossimo avversario del nostro Jannik Sinner a Barcellona.

(Alex Caparros/Getty Images)

A 20 anni ancora da compiere, Jannik Sinner è il tennista italiano dei record: sulla terra battuta di Barcellona vuole cercare di migliorare i suoi trend già positivi e lo fa con un esordio davvero molto interessante. Il giovane altoatesino, di recente entrato tra i migliori 20 al mondo, sfida infatti in terra catalana l’esperto tennista bielorusso Egor Gerasimov.

Leggi anche —> Jannik Sinner, chi è il tennista italiano: età, carriera, foto

Classe 1992, il tennista bielorusso ha fatto il suo debutto nel circuito ATP nel 2014 a Shenzhen, dove ha ricevuto una wild card. Attualmente il numero 77 al mondo, è stabilmente nella top 100 da diverso tempo e il suo miglior piazzamento nel ranking ATP è il 65esimo posto, che ha raggiunto a fine febbraio dello scorso anno.

Leggi anche —> Lorenzo Musetti, chi è il tennista italiano: età, carriera, foto

Egor Gerasimov, chi è l’avversario di Sinner

In carriera, il tennista che oggi sfida Sinner ha ottenuto una sola finale dei tornei ATP, ovvero quella al Maharashtra Open del febbraio 2020, persa contro il ceco Jiří Veselý. Invece è arrivata nel 2019 la prima partita vinta in un torneo del Grande Slam, nello specifico lo US Open. Nello stesso anno, arriva fino in semifinale del torneo di San Pietroburgo, sorprendendo anche il nostro connazionale Matteo Berrettini.

Recentemente il bielorusso Egor Gerasimov ha ottenuto una vittoria schiacciante contro Guido Pella al primo turno dell’ATP di Cagliari. Invece, nel turno successivo ha perso in due set serrati la partita contro Aljaz Bedene. Nell’ATP di Barcellona ha invece esordito battendo Jo-Wilfried Tsonga, tennista quotato ma che vive un pesante calo di forma fisica, con conseguente calo delle prestazioni e discesa nel ranking mondiale. Il bilancio di questa prima parte dell’anno per lui è negativa: quattro appena le vittorie e ben sei sconfitte rimediate.