Alberto Angela, la paura per il figlio: “Sono andato alla polizia”

0
1895

Alberto Angela ha vissuto una situazione decisamente drammatica, con protagonista suo figlio: il famoso conduttore ha raggiunto un limite che l’ha portato ad una decisione drastica.

Alberto Angela è un noto personaggio televisivo che attira su di sé grande interesse e curiosità, per molte ragioni. Tempo fa, però, nel mirino di certo gossip un po’ morboso è finito suo figlio. La cosa è pian piano sfuggita di mano, fino a sfociare in comportamenti del tutto illegali. E’ così che, a mali estremi, Alberto Angela ha deciso di ricorrere a estremi rimedi.

La disavventura familiare di Alberto Angela

Alberto Angela si è recato alla Polizia Postale per sporgere denuncia. “Che dire dei miei figli, che come tutti i ragazzi hanno il futuro negli occhi e le nostre speranze nel cuore… – ha dichiarato il celebre divulgatore al Corriere della Sera -. Per quanto riguarda l’attenzione esagerata dei social verso mio figlio Edoardo che posso dire… Mi è dispiaciuto…”.

Leggi anche –> Stasera in tv | Ulisse, Il piacere della scoperta, oggi 21 aprile 

“Mi dispiace – ha precisato Alberto Angela – perché lui non è qualcuno che vuole esporsi, è una persona normale. Lì è il mondo che bussa alla porta, è un effetto collaterale dell’epoca in cui viviamo. Sono nati decine di profili fake con le sue foto e il suo nome. Erano quaranta. Sono andato dalla polizia postale, è partita un’ azione legale. Questo si chiama furto di identità ed è un reato”.

Leggi anche –> Brumotti aggredito: stava girando un servizio sullo spaccio a Roma   

Quanto all’attenzione dei social che lui stesso riceve e al gruppo Facebook che ne celebra la virilità, Alberto Angela non si sbilancia troppo: “Io non commento. Il Web è quello che è, e questo è uno dei suoi volti. Sui social viaggia molta emotività. Lascio agli altri commentare queste cose, perché mi sembra tutto molto evidente. Sono come il naturalista nella savana che guarda con il binocolo: non deve intervenire e giudicare, osserva e basta”. E’ il prezzo della celebrità, bellezza.