Federica Panicucci in difficoltà con l’ospite: “Mi sento un disadattato”

0
504

Federica Panicucci si è sempre dimostrata una padrona di casa impeccabile. Un ospite però è riuscito a metterla in difficoltà. 

Come di consueto anche questa mattina la Panicucci è andata in onda con Mattino 5. Durante il programma si è parlato di alcuni fatti di cronaca continuano a far fremere gli italiani.

Tra queste notizie c’è sicuramente quella di Mohammed Al Habtoor. Una famiglia italiana sarebbe convinta che il magnate arabo potrebbe essere Mauro Romano, il loro figlio scomparso ben 44 anni fa. Un giallo mai risolto che oggi è tornato alla ribalta.

Federica Panicucci: ecco cos’è successo con l’ospite

Mentre si analizzava il caso di Al Habtoor è intervenuto anche Carmelo Abbate. L’uomo ha parlato delle sue perplessità riguardo al caso. “Non si può andare nelle famiglie altrui e dire questo figlio è mio…Non si può pretendere che faccia l’esame del DNA“.

Leggi anche -> Carlo Conti, lo shock dopo la morte del padre per il gesto della madre

Sempre il giornalista si sarebbe lamentato dei media: “Io mi sento un disadattato sociale…I media devono fermarsi e avere rispetto nei confronti di questo imprenditore arabo…”. Infine ha aggiunto di credere che la notizia sia solamente sfruttata dai giornali.

Dopo queste numerose dichiarazioni è intervenuta anche la padrona di casa. La Panicucci ha fatto notare ad Abbate che anche lui partecipa a queste trasmissioni . A mettersi dalla parte del giornalista è stata anche Silvana Giacobini che ha detto di capire le perplessità dell’uomo.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Il dibattito tra la Panicucci e Abbate è continuato. “Anche tu Carmelo partecipi a trasmissioni in cui si parla di questo…Quindi ti rendi partecipe a tua volta…” ha commentato la conduttrice.

Leggi anche -> Elisabetta Gregoraci inginocchiata, il dettaglio non sfugge ai fan

Il dibattito si è concluso con un’ultima invocazione da parte di Abbate che continua a chiedere rispetto per la vicenda e verso il diretto interessato.