Luigi Tenco, Orietta Berti: “Non si è suicidato, per me un grande rimorso”

0
396

Il giallo della morte di Luigi Tenco, parla Orietta Berti e spiega: “Non si è suicidato, per me un grande rimorso”.

(screenshot video)

La morte di Luigi Tenco dietro le quinte del Festival di Sanremo nel 1967 continua a far discutere, ben 54 anni dopo quei drammatici fatti: ne parla in un’intervista a ‘Piacere Maisano’, in onda su TV8, una cantante che in un modo o nell’altro fu protagonista diretta di quegli eventi. Una tragedia, quella della morte del cantautore ligure, che lei ha vissuto con rimorso e dolore.

Leggi anche –> Orietta Berti, la malattia del marito Osvaldo: quali sono le sue condizioni

Stiamo parlando di Orietta Berti, la quale ha evidenziato come quello che è accaduto con il suicidio di Tenco resta una “parte nera” della mia carriera. Il cantante, nel biglietto di addio, citò la canzone di Orietta Berti “Io, tu e le rose”, che il pubblico aveva mandato in finale. Sostenne dunque che a suo avviso quella fosse un’ingiustizia. Ma davvero un’esclusione a Sanremo avrebbe spinto Tenco al suicidio?

Leggi anche –> Decreto Sostegni, la grande novità dell’ultim’ora per chi aspetta soldi

Orietta Berti parla della morte di Luigi Tenco: quel dolore mai sopito

In tanti sono certi che non andarono esattamente così le cose: anche Orietta Berti ne è certa e spiega che a suo avviso Luigi Tenco non si sarebbe suicidato. “Anche nel pomeriggio dopo aver fatto le prove, non mi sembrava turbato, siamo andati anche a mangiare, abbiamo parlato il pomeriggio”, ricorda la cantante, così come ricorda che il cantautore era presente ad alcune discussioni sul brano della Berti, ma non ha mai espresso un giudizio negativo.

Peraltro, evidenzia ancora la cantante, sia il fratello del cantautore ligure che il suo carissimo amico Sandro Ciotti le hanno spiegato che quel biglietto d’addio non l’avrebbe scritto Tenco, che quella cioè non era la sua scrittura. Tutto questo non ha cancellato il rimorso. “Per me è stata una tragedia che non ho più rimosso” – ha detto Orietta Berti – “Questo rimorso io ce l’avrò per tutta la vita. Quel periodo lì non lo dimenticherò mai, sarà sempre una parte nera della mia carriera finché non verrà fuori la verità, se verrà fuori”.