Napoli-Lazio, perchè il Milan ha cambiato tutto

0
201

La sfida Champions tra Napoli e Lazio diventa una vera finale: la sconfitta del Milan offre grandi opportunità ad entrambe

lazio – foto viagginews

La sfida Champions di stasera si colora di significati importanti. La sconfitta di ieri sera del Milan, ai danni del Sassuolo, ha cambiato il significato di questo match rendendo il tutto più fattibile e possibile per entrambe, specie per la Lazio. Il Milan, infatti, ha già giocato ed è a sei lunghezze sul Napoli e a otto sulla Lazio. Il risultato di Milano riapre le speranze del Napoli, che già era ancora in piena corsa in ogni caso, e anche quelle dei laziali. Qualora gli uomini di Simone Inzaghi dovessero fare risultato al Maradona e nella prossima gara, si ritroverebbero davanti al Napoli e a soli due punti dal Milan. La Lazio, in pratica, si gioca tutto in 180 minuti, a partire da stasera. All’Olimpico, infatti, arriverà proprio il Milan nel prossimo weekend.

Napoli-Lazio, come una finale

La gara assume anche un sapore particolare per alcuni incroci di mercato. A Napoli per lungo tempo, specie in passato, si è parlato di un avvicinamento di Ciro Immobile alla squadra della sua città. L’amicizia con Lorenzo Insigne e il loro passato insieme alla guida dell’attacco del Pescara di Zeman, ha da sempre alimentato l’indiscrezione di mercato, ormai sopita. Oggi i due nomi accostati al Napoli in casa Lazio sono quelli del direttore sportivo Igli Tare e dell’allenatore Simone Inzaghi. Il tecnico rientra tra i nominativi valutati dal Napoli per sostituire Gennaro Gattuso, che a prescindere dall’esito della corsa Champions, non sarà più l’allenatore dei partenopei.

Leggi anche > Inter, Marotta annuncia di aver ricevuto minacce

Entrambi i nomi sono legati, però, alle intenzioni di Claudio Lotito. E’ difficile che il patron laziale si possa provare di due elementi cardine della sua società per rinforzare una concorrente come il Napoli.

Leggi anche > Roma-Atalanta, le ultime

Insigne – foto viaggi news