Cristiano Ronaldo vicino al Manchester United: cosa c’è di vero

0
697

Voce Cristiano Ronaldo Manchester United, perché può rivelarsi una ipotesi ben più concreta di una semplice suggestione di calciomercato.

Cristiano Ronaldo al Manchester United
Cristiano Ronaldo ai tempi del Manchester United FOTO Getty Images

Cristiano Ronaldo e la Juventus potrebbero separarsi al termine della stagione. Le motivazioni che giustificherebbero questo addio sarebbero di carattere economico ma non solo. Nonostante la vittoria della Supercoppa Italiana a gennaio, quella attuale sarà già per il portoghese una delle annate più scialbe della sua sfolgorante carriera, ragionando solamente per i titoli conquistati.

Leggi anche –> Andrea Agnelli, guerra interna con John Elkann: “Lui ed altri via dalla Juve”

Un cambio di maglia potrebbe portarlo a trovare nuove motivazioni, a 36 anni. È vero comunque che Cristiano Ronaldo non è un atleta come gli altri. Su di lui l’età non sembra avere effetto e la sensazione è che abbia i muscoli di un atleta tutt’al più trentenne, con una forma fisica ed un rendimento che da sempre viaggiano a livelli eccellenti.

D’altro canto la Juventus sarebbe da una parte contenta di non dovere più sobbarcarsi un ingaggio da 31 milioni di euro. Cifra che il portoghese guadagnerà fino al 30 giugno 2022, nel caso in cui il suo contratto con il club bianconero dovesse arrivare a conclusione raggiungendo la propria scadenza naturale.

La squadra per tre anni di seguito è stata eliminata anzitempo dalla Champions League e da avversari ritenuti inferiori. CR7 era arrivato a Torino proprio con l’obiettivo di vincere la coppa, nella volontà della dirigenza. Ora senza proventi Champions e con una partecipazione alla stagione 2021/2022 non ancora certa, i dubbi sulla permanenza del lusitano sotto alla Mole non possono che aumentare.

Leggi anche –> Agnelli, maxi Tapiro d’oro per il fallimento SuperLega FOTO

Cristiano Ronaldo, il Manchester United può riportarlo all’Old Trafford

Il regime fiscale in Italia si è rivelato tutto sommato favorevole all’attaccante di Funchal, ma pare che il suo agente, Jorge Mendes, abbia intenzione di proporlo a qualche club estero. Che non sarà il Real Madrid. Si era parlato di un possibile ritorno dopo tre anni alla Juve ed i 9 precedenti passati proprio al ‘Bernabeu’.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Invece il confermato presidente Florentino Perez ha chiuso la porta a tutto ciò. “Gli voglio bene ma non avrebbe senso”. Contestualmente starebbe prendendo quota la pista Manchester United, con CR7 che già ha giocato per i Red Devils ed a lungo. Era il 2003 quando la dirigenza inglese lo prelevò dallo Sporting Lisbona, scommettendo forte su di lui. E fino al 2009 insieme lo Utd e CR7 ne hanno vinti di titoli.

Leggi anche –> Superlega flop, ma il calcio deve dare delle risposte: le questioni aperte

Adesso all’Old Trafford non si vive più l’atmosfera di un tempo. Il Manchester United si è ridimensionato nel corso degli anni, pur potendo annoverare in rosa calciatori importanti come David De Gea e Paul Pogba. La famiglia Glazer dispone di capitali a sufficienza per poter provare a riportare Ronaldo da quelle parti.

La Juventus d’altro canto potrebbe proporre qualche scambio alla pari o con una somma a proprio vantaggio. Non è un mistero che nell’ambiente bianconero piacerebbe molto un ritorno dello stesso Pogba. Ed Ole Gunnar Solskjaer, manager della compagine britannica, si è espresso di recente in maniera molto chiara: “Certo che vorrei Cristiano Ronaldo qui”.

FOTO Getty Images