Nuovo vaccino Covid, in Italia da giugno: cos’è e come funziona

0
1225

Possibile svolta per un nuovo vaccino Covid. In Italia potrebbe arrivare già a giugno: ecco come funziona, tutte le novità

Nuovo vaccino covid

Svolta possibile con un nuovo vaccino Covid per contrastare ancora una volta l’emergenza sanitaria. Come svelato da “IlCorriere.it” c’è un’azienda farmaceutica di Tubinga in Germania, la CureVac, che sarà la terza al mondo a fabbricare vaccino disegnato con la tecnologia dell’Rna messaggero, simile a quello di Pfizer-Biontech e Moderna. La novità importante è quella di modificare il vaccino in tempi rapidi con l’arrivo di nuove varianti del virus. Così Franz Werner Hass, l’amministratore delegato di CureVac, ha svelato come la società sia già pronta a produrre fino a 300 milioni di dosi entro l’anno e un miliardo di dosi nel 2022. L’azienda avrebbe così chiuso un accordo per la fornitura di vaccini con l’Ue, che ha anche reso noto gli accordi eliminando alcune parti.

Leggi anche –> Perché il vaccino Johnson&Johnson andrà solo agli over 60: la spiegazione

Nuovo vaccino Covid, le novità in Italia da giugno

Leggi anche –> AstraZeneca, vaccino sospeso per militari e forze dell’ordine: il motivo

L’autorizzazione dell’Ema dovrebbe arrivare a fine maggio con lo stesso direttore di Aifa, Nicola Magrini, che ha rivelato ai microfoni de Il Corriere della Sera che potrebbe essere somministrata in Italia ad inizio giugno. La revisione clinica è avvenuta anche alla Swissmedic, l’agenzia svizzera dei farmaci. Il nuovo vaccino è stato messo a punto con la tecnica biochimica ungherese Katalin Karikò che contiene una molecola (Rna messaggero)  in un involucro di piccole particelle di grasso (lipidi). Così vengono trasmesse alle cellule che producono la Spike, con la quale il virus si serve per infettare. Dopo la sommistrazione del vaccino, le cellule leggono il messaggio e producono la Spike. Il sistema immunitario riconosce questa proteina come estranea e risponde mettendo in campo le proprie difese.

vaccino italia covid