Donatella Rettore, chi è la cantante: età, carriera e vita privata

0
92

Donatella Rettore è tra le rocker italiane più famose nella storia della musica italiana. Scopriamo di più sulla sua carriera ricca di successi.

Donatella Rettore è nata da una madre attrice e un padre commerciante l’8 luglio 1953 ed è considerata tra le cantante più innovative del panorama musicale italiano. Agli albori della sua carriera si era dedicata al pop leggero, per dirottare poi verso un rock molto più aggressivo.

Donatella Rettore è nata a Castelfranco Veneto, in provincia di Treviso e si è appassionata sin da piccola alla musica. A 10 anni girava per le parrocchie del suo paese cantando le canzoni di Caterina Caselli. Dopo la maturità, lascia la casa dei genitori per trasferire a Roma per realizzare il suo sogno: diventare una cantante. Inizia la sua carriera nel mondo dello spettacolo come spalla ad un esordiente Lucio Dalla. Dall’artista apprenderà molto e sarà proprio lui a spronarla ad intraprendere la carriera da solista.

LEGGI ANCHE -> Stefanos Tsitsipas, chi è il tennista greco: età, carriera e vita privata

Donatella Rettore, il successo e la vita privata

Con le canzoni “Splendido Splendente” e “Kobra“, Donatella Rettore viene consacrata come cantante di successo e inizia a partecipare a competizioni musicali di successo come il “Festival di Sanremo“, dove non arriverà mai oltre il 10° posto e il “Festivalbar“. Il suo talento musicale approda anche all’estero, dove molti la considerano la Tina Turner italiana. Collaborerà anche con Elton John, che scriverà delle canzoni appositamente per lei.

LEGGI ANCHE -> Antonella Attili: chi è l’attrice ospite fissa di Propaganda Live

Donatella Rettore non è legata solo al mondo della musica, ma ha esordito al cinema nel 1982, interpretando il ruolo di protagonista nella pellicola “Cicciabomba“. Da vera performer, basta che l’artista sia davanti ad una telecamera per essere a suo agio. Ha sposato il marito Claudio Rego nel 2015, dopo una relazione di oltre quarant’anni. I due infatti sono sempre stati contrari al matrimonio ma hanno deciso di ufficializzare la loro unione per ragioni burocratiche. Hanno tentato di avere un figlio per anni ma non ci sono riusciti e per la Rettore non poter avere una gravidanza è stato un colpo tremendo, che ha dovuto affrontare con anni di terapia psicologica.