Andrea Pirlo, minacce di morte al figlio dopo il pareggio della Juve

0
1292

L’allenatore Andrea Pirlo nell’occhio del ciclone, minacce di morte al figlio Nicolò dopo il pareggio della Juve a Firenze.

(Instagram)

La crisi di risultati della Juventus, che addirittura rischia di non qualificarsi in Champions League il prossimo anno, sta avendo delle ripercussioni sicuramente nell’ambiente e non mancano anche situazioni spiacevoli. Una di queste ha visto purtroppo protagonista il figlio dell’allenatore dei bianconeri, Andrea Pirlo. Lo ha denunciato su Instagram lo stesso Nicolò Pirlo con un lungo sfogo.

Leggi anche -> Francesco Totti fa sognare i fan con un annuncio: “Quasi pronti…”

“Devi morire insieme a tuo padre”, questo uno dei messaggi arrivati al figlio di Pirlo su Facebook. Il giovane, che ha solo 17 anni, ha voluto rendere pubblico sul suo profilo il contenuto di questo messaggio e ha evidenziato che si tratta soltanto dell’ultimo in ordine di tempo. Il tutto mentre pare che il futuro di Pirlo sulla panchina della Juventus sia legato proprio alla qualificazione alla prossima Champions League.

Leggi anche -> Esonero Andrea Pirlo, terremoto in casa Juve se non arriva la Champions

Cosa è accaduto al figlio di Andrea Pirlo? Le minacce e la solidarietà

Andrea Pirlo

Dunque, mentre la discussione è incentrata anche sul futuro di Andrea Pirlo, così come su quello di Cristiano Ronaldo, un investimento sempre più oneroso per la Juventus, il figlio dell’allenatore della Juventus evidenzia: “Credo che si sia superato il limite”. Per sua fortuna, a quanto pare, quelli che lo insultano e minacciano sono uno sparuto gruppo rispetto alla grande solidarietà che si è palesata in queste ore nei confronti di Nicolò Pirlo.

Tra coloro che sono solidali con Pirlo jr., il cantante Shade: “Questa gente non solo non è juventina ma non è proprio tifosa, è solo frustrata. Io penso che tuo padre ci stia mettendo l’anima, che sia il primo a rimanerci male per qualche risultato sfortunato e che ne lui ne tanto meno te meritiate insulti di questo tipo”. Solidarietà social anche da Matteo Salvini: “Questi non sono ‘tifosi’, sono solo imbecilli: complimenti a te per la saggezza, e solo pena per questi frustrati”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da NICOLÓ PIRLO (@nickpirlo_10)