Malattia Vittorio Cecchi Gori, come sta oggi il produttore cinematografico

0
1120

La vita di Vittorio Cecchi Gori è cambiata qualche anno fa per via di una grave malattia. Ma non solo in senso negativo. 

Nel 2017 Vittorio Cecchi Gori ha avuto un’ischemia cerebrale che lo ha costretto a restare in ospedale per oltre 2 mesi. La malattia ha fortemente debilitato il noto produttore cinematografico, ma ha anche contribuito a riavvicinarlo alla sua ex moglie Rita Rusic e ai suoi figli.

Le condizioni di salute di Vittorio Cecchi Gori

Nel 2017 Vittorio Cecchi Gori è stato ricoverato d’urgenza al Policlinico Gemelli di Roma ed è stato tenuto dai medici in coma farmacologico. L’ischemia cerebrale gli ha causato anche problemi cardiaci. Allora Rita Rusic non ci ha pensato due volte: nonostante i tanti anni dalla fine della loro relazione, è volata da lui per stargli accanto.

“Quando capitano queste cose, conta il fatto che siamo stati insieme per 20 anni – ha dichiarato la donna a La Repubblica -. Nessuno dei due si è sposato di nuovo o ha avuto altri figli. Per me la nostra storia è stata sacra. Questo malore ha fatto sì che ci riunissimo”.

Leggi anche –> Elisa Isoardi, la rivelazione: “Ancora troppo presto per farlo” 

Un legame così forte ha spinto molti a chiedersi se Vittorio Cecchi Gori e Rita Rusic fossero tornati insieme dopo il matrimonio naufragato nel 2000. A fare chiarezza ci ha pensato lui nel salotto di Vieni da Me nel 2019, dove si è definito single ma  ancora molto legato alla sua ex Rita Rusic: “Oggi sono single ma potrei sempre risposare mia moglie”.

Leggi anche –> Giulia Salemi, clamorosa retromarcia con Pierpaolo Pretelli: salta tutto

In seguito al suo arresto nel 2020 Vittorio Cecchi Gori è stato condannato a scontare più di 8 anni di carcere. Visto il suo stato di salute e la sua età avanzata, 77 anni all’epoca del fatto, molti suoi colleghi hanno espresso parere contrario. La Rusic, in particolare, si è detta molto preoccupata per la sua salute: “Non è autosufficiente, non può scontare la pena in cella“, ha raccontato a Domenica Live. “Portare un carcere un povero vecchio malato è un po’ una follia“, le ha fatto eco Christian De Sica.