Clementino, il rapper confessa tutto: “Ero schiavo della cocaina”

0
715

“C’è stato un momento in cui sono stato sopraffatto da quella m***a che è la cocaina”: così ha raccontato il rapper Clementino al festival Storie Digitali.

Clementino

Clemente Maccaro è un rapper italiano nato ad Avellino il 21 dicembre del 1982. Noto al pubblico con il nome di Clementino, l’uomo si è fatto conoscere grazie a canzoni come O’ Vient a mare di notte o Partenope (uscita nel dicembre 2020 e dedicata alla città di Napoli). Nel 2018, al festival milanese Storie Digitali, Clementino ha parlato con i suoi fans di un periodo molto difficile della sua vita. “E’ la prima volta che lo racconto in pubblico, ma se non lo dico a voi, dove?” ha iniziato il rapper.

Clementino, rap e cocaina

“C’è stato un momento in cui sono stato sopraffatto da quella m***a che è la cocaina. Sapete come funziona: sei un artista, prima te la offrono, poi te la compri. Ad un certo punto non sei più tu. Io non ero più Clemente” ha detto il rapper davanti ai suoi fans. Clementino ha anche raccontato di una volta in cui, dopo essersi drogato, ha perso la concezione del tempo e non è arrivato in tempo alla presentazione del suo stesso album. “Ero strafatto in casa da tre giorni” ha ricordato il rapper.

Leggi anche -> Maria De Filippi, sfuriata mai vista ad Amici: “Non avete rispetto”

I primi ad aiutarlo a capire la gravità della situazione sono stati i suoi genitori (insieme alla famiglia intera). “Quando vedi un genitore che ti piange in faccia, capisci che devi smettere. Così mi sono ritrovato a pulire i cessi in comunità. I ragazzi che mi dicevano ‘sei un grande, passato dal Festival di Sanremo a pulire i bagni in un attimo’” ha detto Clementino.

Leggi anche -> Emma Marrone, il messaggio scuote i fan: “Dopo tanto tempo…”

Questa sera Clementino sarà tra gli ospiti di Un’ora sola ti vorrei, lo show di Rai Due condotto da Enrico Brignano.