Home Sport Arriva legge anti Superlega. Gravina: “C’è il termine per adeguarsi…”

Arriva legge anti Superlega. Gravina: “C’è il termine per adeguarsi…”

0
94

Varata la norma anti Superlega. Gravina: “Chi continua a essere intransigente sarà sanzionato anche con l’esclusione”

Gravina – (Paolo Bruno/Getty Images)

E’ arrivata puntale la prima norma che sancisce un blocco netto alle pretendenti alla Superlega. La Figc ha ufficialmente approvato la norma che prevede l’esclusione dai campionati nazionali per chi si iscrive a tornei privati. L’iniziativa del presidente federale Gravina è stata approvata dal Consiglio federale della Figc andando a modificare l’articolo 16 delle Noif, Norme organizzative interne federali. Questo è il testo della legge:

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Superlega, la norma non lascia scampo: c’è un termine per adeguarsi

“Ai fini della iscrizione al campionato la società si impegna a non partecipare a competizioni organizzate da associazioni private non riconosciute dalla Fifa, dalla Uefa e dalla Figc. La partecipazione a campionati di natura privatistica comporta la decadenza dell’affiliazione”Nel testo c’è anche un riferimento alle durissime parole del presidente dell’Uefa Ceferin, circa le sanzioni previste per chi intende proseguire con la Superlega: “Si tratta di un aut aut già dato in tempi non sospetti. Chi continua a essere intransigente – ha detto Gravina riferendosi alle società che non hanno ancora rinunciato al’idea della Superlega – sarà sanzionato anche con l’esclusione dalle competizioni internazionali. Ai club viene in sostanza dato anche un termine entro il quale allinearsi alla volontà della Figc: “Chi ha interpretato la Superlega come un atto di semplice debolezza da parte di alcune società che vivono difficoltà economiche, sbaglia. Al momento non abbiamo notizia di chi è rimasto e chi è uscito.

Leggi anche > Figc, norma anti Superlega

Questa norma verrà inserita nelle licenze nazionali e poi sarà incardinata nel codice di giustizia sportiva. Se, entro la scadenza delle domande ai campionati nazionali, qualcuno aderisce ad altri campionati di natura privatistica, è fuori“. Se alcuni club pensano, quindi, di poter insistere con il progetto facendo ancora dei tentativi, con questa norma non ci sarà troppo scampo. Chi vuole la Superlega deve rinunciare al resto dei tornei istituzionali, interni ed internazionali.

Tifosi contro la Superlega