Karma B, drag queen e cantanti: ospiti a Propaganda Live

0
105

Chi sono Karma B, drag queen e cantanti: ospiti a Propaganda Live, la loro lunga carriera che va avanti da 25 anni.

(screenshot video)

Catanese l’uno ed ennese l’altro, insieme da oltre 25 anni essendosi incontrati ormai nel 1995, qualcuno ha definito Carmelo e Mauro, drag queen e cantanti, come delle creature mitologiche, che sono a metà tra l’uomo e Raffaella Carrà. Con le loro performance, li abbiamo visti girare tutta Italia, partendo dalla Sicilia, anche se la loro prima base reale è sicuramente Roma.

Leggi anche -> Fabio Celenza, chi è il doppiatore di Propaganda Live

Hanno girato il mondo, insomma, partendo dalle feste di Muccassassina e facendo svariate  incursioni nella scena notturna internazionale. Abbiamo visto Karma B, molto più che un semplice duo, presenziare in teatri, film comici e video musicali. Grazie alla loro fama, sono insomma diventati portavoce della comunità LGBTQI+ italiana nel mondo.

Leggi anche -> Andrea Pennacchi, chi è l’attore teatrale di Propaganda Live

Cosa sapere sul duo Karma B, drag queen e cantanti di successo

La loro popolarità ha raggiunto livelli importanti in Italia ma solo in tempi recenti: hanno infatti ottenuto un certo successo come giudici di “All together now”. Successivamente, si sono raccontati a “Italia si”, “Da noi a ruota libera” e “Propaganda Live”. In particolare, nel programma condotto da Francesca Fialdini hanno mostrato in diretta come avviene un loro trasformazione, stupendo i telespettatori della domenica pomeriggio di Raiuno. Sono stati anche ospiti di Isola Party, in onda in streaming su Mediaset Play.

Seguiti sul loro profilo Instagram da circa 30mila follower, grazie alla loro popolarità sono diventati anche degli influencer molto noti e seguiti, oltre che apprezzati. Tra le località toccate nella loro carriera, Milano, Londra, Ibiza fino al Messico. Una curiosità sul loro nome: Karma sono le prime lettere dei nomi Carmelo e Mauro, mentre la B “è la seconda lettera dell’alfabeto (2, come noi)”, hanno spiegato in un’intervista, ricordando che rappresenta anche il doppio e quindi li rappresenta alla perfezione.