Coronavirus 3 maggio: meno di 6mila nuovi contagi, ma pochi tamponi

0
48

Emergenza Coronavirus oggi 3 maggio in Italia: meno di 6mila nuovi contagi, ma pochi tamponi, i dati e la situazione aggiornata.

(Paul Kane/Getty Images)

Italia ancora nella morsa del Coronavirus, anche se va detto che i dati sono in miglioramento e il trend al ribasso viene confermato, a una settimana dalle riaperture. Anche oggi, dunque, calano tutti i dati, sia quelli dei nuovi contagi, che le terapie intensive e i decessi. Risalgono i ricoveri, ma si tratta di un dato frutto di un ricalcolo, come spesso avviene nel weekend.

Leggi anche –> Muore di Covid, 28enne in salute si spegne dopo un mese di ospedale

Per quanto concerne il dato sui nuovi contagi, va sottolineato che mai sono stati così bassi da diverso tempo a questa parte. Infatti, i nuovi casi sono 5.948, il dato più basso dal 14 ottobre 2020, ma è un dato che comunque va calibrato in base a quello che è il numero di tamponi antigenici e molecolari effettuati. Questi sono stati 121.829 e dunque il tasso di tamponi positivi sul totale di quelli effettuati è del 4,88%.

Leggi anche –> Coronavirus, Regno Unito: un solo morto nelle ultime 24 ore

Dati Coronavirus oggi 3 maggio in Italia: la situazione aggiornata

(Colin McPherson/Getty Images)

Ancora troppi sono i decessi: 256 nelle ultime 24 ore e il totale che sale a 121.433 dall’inizio della pandemia, mentre la media settimanale è di 271, in calo del 17%. Per quanto concerne i dimessi o guariti sono 13.038, mentre gli attualmente positivi scendono a 423.558, circa 8mila in meno nelle ultime 24 ore. Come dicevamo, aumenta il numero dei ricoveri, che sono 20.885 ovvero 16 in più rispetto a ieri.

Migliora invece il dato dei ricoveri in terapia intensiva, che sono 2.490 (-34 in 24 ore), con 121 nuovi ingressi, un dato che è molto basso rispetto alle scorse settimane. La media settimanale è di 141 nuovi ingressi al giorno, in calo del 6%. Per quanto concerne i nuovi casi di contagio, abbiamo 11.371 casi in media al giorno, in calo del 14%, una nuova decisa decelerata. Infine, la campagna vaccinale: sono 20,7 milioni gli italiani che hanno ricevuto il vaccino, 6,2 milioni quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose e nell’ultima settimana si è avuta una media di oltre 400mila dosi giornaliere.