Palermo, terribile incidente stradale: morte due ragazze

0
88

A Palermo un grave incidente alla circonvallazione è costato la vita a due ragazze: subito aperta un’inchiesta per omicidio stradale. 

Due ragazze morte e quindici persone ferite. Questo il bilancio del tragico incidente stradale avvenuto ieri nel tardo pomeriggio a Palermo, in viale Regione siciliana, sulla carreggiata centrale in direzione Catania, nei pressi di piazzale Einstein. La 21enne Chiara Ziami è deceduta sul colpo e stamattina si è spenta anche Alessia Bommarito, 20 anni. Entrambe viaggiavano a bordo di una Panda coinvolta nel violentissimo schianto.

La dinamica dell’incidente alla circonvallazione

L’incidente tra un Van, due Fiat Panda e uno scooter ha visto tra i feriti anche una bambina. La dinamica è parsa subito chiara, grazie alle immagini delle telecamere del traffico posizionate in quel tratto di viale Regione siciliana: la Panda è finita contro il Van e poi sull’aiuola spartitraffico, e a seguito dell’impatto il Van si è schiantato sullo scooter Yamaha. Il blocco motore della Panda è stato ritrovato a ben 50 metri dall’auto. Per liberare due persone dall’abitacolo è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco. La strada – in quel tratto il limite di velocità previsto è 50 km/h – è stata chiusa al transito.

Leggi anche –> Tragico incidente, Luana muore risucchiata in un rullo: aveva solo 22 anni

In macchina con le due ragazze, sul sedile posteriore, viaggiava anche Daniele L., 17 anni, ferito gravemente e trasportato in “codice rosso” all’ospedale Villa Sofia, così come il conducente dello scooter Yamaha 400, Rosario P. di 49 anni. Secondo gli ultimi aggiornamenti non sarebbero in pericolo di vita.

Leggi anche –> Lutto all’Ospedale San Camillo, morto in un incidente il primario Agazio Menniti 

Questa mattina, intanto, la sostituta procuratrice Anna Battaglia e l’aggiunto Ennio Petrigni hanno aperto un fascicolo contro ignoti con l’ipotesi di reato di omicidio stradale. Le indagini sono state affidate alla sezione infortunistica della Polizia municipale, che ha già acquisito le immagini delle telecamere che riprendono quel tratto di tangenziale e i telefonini delle due vittime. Si è poi deciso di non effettuare l’autopsia sulle due ragazze, ma solo gli esami tossicologici.