Denise Pipitone: ispezione in corso in casa di Anna Corona

0
1577

Il caso della scomparsa di Denise Pipitone, una possibile svolta 17 anni dopo: ispezione in corso in casa di Anna Corona.

Denise Pipitone con la mamma Piera Maggio

Una svolta in queste ore per quanto riguarda il cold case della scomparsa di Denise Pipitone. Sono in corso in questi minuti degli accertamenti pare molto importanti. Sta avendo luogo in particolare l’ispezione dei Carabinieri nell’ex appartamento abitato da Anna Corona disposta dalla procura di Marsala. Nello specifico si tratta di verifiche su lavori di ristrutturazione edile effettuati dopo il rapimento.

Leggi anche–> Denise Pipitone, retroscena sulla botola: la verità sull’ispezione

Sul posto ci sono i militari dell’Arma dei Carabinieri del reparto Sis di Trapani: a quanto pare starebbero cercando elementi utili alle indagini. Stando a quanto sostiene la trasmissione ‘Chi l’ha visto?’, ci sarebbero tracce della bambina scomparsa all’interno dell’abitazione, anche se non è chiaro che tipo di tracce.

Leggi anche–> Denise Pipitone: riaperta l’inchiesta sulla scomparsa, le nuove accuse

Caso Denise Pipitone: cosa cercano i carabinieri in casa di Anna Corona

Potrebbe essere questa la vera svolta delle indagini sul caso di rapimento di minore che più di tutti ha sconvolto l’opinione pubblica italiana. I sospetti iniziali erano proprio su Anna Corona e su Jessica Pulizzi, moglie e figlia dell’ex compagno di Piera Maggio. Ma come noto, quell’inchiesta portò anche sul banco degli imputati la Pulizzi, sorellastra dunque della bambina scomparsa, ma si concluse con un nulla di fatto e il proscioglimento della giovane dalle accuse che le venivano mosse.

La piccola Denise Pipitone è sparita il 1 settembre 2004 e nel corso di questi lunghi anni, in cui sua madre Piera Maggio non ha mai smesso di cercarle, sono tanti i nomi e i volti che sono entrati a far parte di questa brutta storia. Nei giorni scorsi, erano emerse anche le parole dell’ex pm Maria Angioni. Questa oggi è a Cagliari, ma all’epoca dei fatti era proprio la pm incaricata di seguire questo caso di scomparsa e dalle sue frasi emergono situazioni anomale che si sono verificate all’epoca.