Strage in un asilo: 18enne armato uccide 3 bambini e 2 operatrici

0
1130

La strage si è consumata in Brasile, dove un killer di 18 anni armato di machete ha ucciso 3 bambini e due collaboratrici in un asilo.

La tragedia è avvenuta martedì 4 Maggio 2021, all’asilo di Aquarela, a Santa Catarina, in Brasile, ed ha lasciato l’intero globo completamente di sasso. Un killer di appena 18 anni è stato l’artefice di una vera e propria strage. Armato di machete ha fatto irruzione nell’edificio della città di Saudades, uccidendo 3 bambini di un anno e 2 giovani insegnanti donne. Leggiamo insieme tutto quello che è successo.

Leggi anche->Israele, strage sul monte Meron: morte 44 persone al raduno religioso

L’assassino è entrato all’interno dell’asilo poco prima delle 9:30, dando così inizio alla sua mattanza. Le insegnanti vittime si chiamavano Keli Adriane Aniecevski, di 30 anni, e Mirla Renner, di appena 20 anni. I nomi dei 3 bambini deceduti sono invece Sara Luiza Mahle Sehn, Murilo Massing, e Anna Bela Fernandes De Barros. Le polizia ha catturato il sospettato killer, di cui non si hanno informazioni se non l’età, e attualmente è sotto custodia.

Leggi anche->Tragedia nel salernitano: bimba di 8 mesi uccisa, le condanne ai genitori

Secondo le testimonianze, il killer è stato trovato all’interno di una stanza chiusa a chiave con due bambini e un’insegnante, tutti e tre dichiarati morti sulla scena. Il 18enne si è in seguito ferito, e dopo l’arresto è stato trasportato in un ospedale appena fuori Saudade, all’interno del quale si trova adesso, sotto la custodia della polizia.

L’intera aggressione è stata fortunatamente limitata dai lavoratori dell’asilo, i quali si sono chiusi in uno spogliatoio insieme ad un numero non precisato di bambini, impedendo all’aggressore di entrare e mietere altre vittime. Un bambino di un anno è stato trasportato d’urgenza in ospedale con un polmone perforato. Lì è stato operato d’urgenza per le pugnalate ricevute al viso, all’addome e al polmone.

Leggi anche->Giovanni Limata, chi è il ragazzo complice di Elena Gioia: ha ucciso il padre di lei

Strage in Brasile, le parole del sindaco in seguito alla tragedia

Il sindaco Maciel Schneider ha cancellato tutte le lezioni nel comune di Saudade per il resto della settimana in seguito alla terribile strage avvenuta nell’asilo di Aquerela. “È un momento molto triste nella nostra piccola città.” ha dichiarato l’uomo. “Abbiamo messo tutte le nostre squadre a sostegno delle vittime, abbiamo decretato il lutto ufficiale, cancellato tutte le lezioni della settimana. Abbiamo messo a disposizione i nostri operatori sanitari, e gli psicologi stanno seguendo le famiglie”.