lunedì, Gennaio 30, 2023

Scuole, esplodono i contagi: una regione su tutte

Boom di contagi nelle scuole, in Piemonte mai così numerosi da ottobre i positivi tra 3 e 5 anni. Giù i contagi per anziani

Scuola

La variante inglese continua a colpire i più piccoli e non solo i giovani. Crescono i casi di contagi nelle scuole, specie in quelle dell’infanzia. Le positività al Covid-19 nella fascia d’età che va dai 3 ai 5 anni è in aumento. La regione che sembra particolarmente colpita dal fenomeno è il Piemonte, dove nel contempo si sta assistendo ad un calo netto degli over 80 tra i ricoveri per il Covid-19. E’ il segnale che le vaccinazioni stanno facendo effetto. In Piemonte colpite soprattutto le scuole dell’infanzia mentre a Bologna, altro caso di incrementi importanti, riguarda le classi elementari su tutte, oltre alle superiori.

Scuole, boom in Piemonte e a Bologna

Paolo Pandolfi direttore del Dipartimento di Sanità pubblica dell’Ausl di Bologna ha dichiarato al Resto del Carlino: “Stanno aumentando, da 97 a 196, le classi in quarantena, segno che siamo molto attivi. Con l’eccezione di un paio di focolai importanti ad Ozzano e Castiglione dei Pepoli, si tratta di casi sparsi, distribuiti sul territorio a significare la diffusione del contagio. I contagi aumenteranno perché li studiamo, li andiamo a cercare e quindi ne vediamo di più”. Andando ad analizzare i casi di Bologna nelle singole fasce scolastiche emerge che: delle 196 classi in quarantena, 3 sezioni sono di nido e 36 della materna. Salendo di grado, ne troviamo 56 alle elementari, 37 alle medie e 51 alle superiori. 

Leggi anche > Vaccini, da Nord a Sud ecco cosa accade

Il dato dice che sono raddoppiate in una settimana e che la fascia d’età va dai 6 ai 19 anni: “Stiamo procedendo con un lavoro certosino per evitare la chiusura delle scuole che sono il sensore, la cartina di tornasole di quanto sta accadendo nella comunità”, ha aggiunto il direttore Pandolfi. Intanto il protocollo per le scuole cambia. I giorni di quarantena obbligatoria scendono da 14 a 10.

Leggi anche > Lazio, 80enni in fuga dai vaccini

Può interessarti anche