mercoledì, Febbraio 1, 2023

Vaccini e la solita cantilena Nord-Sud: la Campania non ha dosi ferme, la soluzione non raccontata

Mentre nelle tv nazionali va in scena la solita storia del Sud meno bravo del Nord, in Campania in corso l’Astraday

L’informazione dovrebbe innanzitutto basarsi sulla verifica delle notizie. Quando ciò non accade, si fa disinformazione. E’ accaduto di nuovo, ma è storia antica. A molti cronisti italiani piace talvolta riportare in auge il solito motivo italiano che vuole il Sud meno efficiente del Nord, andando a cercare la notizia anche quando non c’è. E così, stamattina, mentre in Campania, a Caserta, dalle ore 6:00 si è partito l’Astraday, una giornata dedicata alle somministrazioni di dosi di Astrazeneca che una minoranza di scettici ha rifiutato, in un programma della tv di Stato si diceva il contrario. In sostanza, mentre stamattina in Campania si è trovato il modo per somministrare a 7mila over 18 le dosi rifiutate, in tv si affermava che al Sud, citando paradossalmente la Campania come esempio del Meridione, non si iniettavano dosi mentre al Nord ne erano senza.

Vaccini, la Campania non ha più dosi ferme grazie all’Astraday

Alla caserma Ferrari Orsi, sede della Brigata Bersaglieri Garibaldi di Caserta, si inietteranno dosi di AstraZeneca anche di notte, per 24 ore, a partire dalle 6 di stamattina. Molti i giovanissimi, anche intervistati dall’emittente regionale della Rai, che rende ancora più paradossale il racconto di stamattina avvenuto dalle stesse tv. Le regioni del nord che speravano di avere le dosi di vaccino che al Sud venivano sono rimaste, così, a bocca asciutta, almeno per quanto riguarda la Campania. Piemonte e Lombardia, infatti, avevano chiesto al governo una ridistribuzione tra le regioni in virtù di questa quantità di dosi non somministrate.

Leggi anche > Cashback, squalifica in vista

Intanto le prenotazioni all’Astraday di Caserta sono state 7mila. In Sicilia, invece, hanno pensato di regalare alla vicina Puglia, rimasta senza dosi, i vaccini rifiutati dai siciliani. In Campania si è trovato il modo di somministrare le dosi respinte, in Sicilia no. Il Nord e il Sud c’entrano ben poco…

Leggi anche > Vaccini, da Nord a Sud ecco le regioni senza scorte

Può interessarti anche