venerdì, Febbraio 3, 2023

Cristiano Ronaldo, via le auto dal garage: cessione in vista? VIDEO

Un filmato mostra quanto avvenuto a casa di Cristiano Ronaldo nel cuore della notte. C’è una smobilitazione di massa, il motivo.

Cristiano Ronaldo auto
Cristiano Ronaldo auto Foto dal web

Circola un filmato che riguarda Cristiano Ronaldo, pubblicato dalla testata Per Sempre Calcio e che ritrarrebbe una azienda di recupero di mezzi di trasporto a lavori in corso. I dipendenti di Rodo Cargo, di stanza in Portogallo, sembrano proprio intenti a recuperare i bolidi fiammanti di proprietà del calciatore della Juventus.

Leggi anche –> Elisabetta Canalis, il vestito che non copre niente: spettacolo FOTO

Il tutto risalirebbe alla notte tra domenica 16 e lunedì 17 maggio, con le operazioni che avrebbero coperto un lasso di tempo di circa un’ora e mezza, dalle ore 23:30 fino all’una di notte. Le immagini mostrano diverse super car di lusso essere caricate sul grosso rimorchio di un camion.

Secondo molti, queste immagini sarebbero una prova di quello che potrebbe accadere in estate in sede di calciomercato. Si parla già da tempo di un possibile divorzio tra Cristiano Ronaldo e la Juventus e questa smobilitazione del parco auto del campione portoghese ne sarebbe la dimostrazione.

Proprio queste immagini avvennero nel luglio del 2018, quando la Juve ottenne la firma dell’ex Real Madrid annunciando il suo sontuoso acquisto. Ora invece potrebbe accadere l’esatto contrario, con CR7 e famiglia che sarebbero pronti a lasciare la loro villa di Torino per andare all’estero.

Leggi anche –> Calciatore morto, trovato impiccato in casa: lasca moglie e figli FOTO

Cristiano Ronaldo, perché un addio alla Juventus non è affatto impossibile

La prossima meta dovrebbe essere la Spagna, oppure l’Inghilterra, nei cui campionati Ronaldo ha già giocato, alla luce delle lunghe militanze intraprese prima con il Manchester United e poi con il Real Madrid. Potrebbe però trattarsi anche di una semplice manutenzione, che in base a quanto si apprende, lo staff del calciatore fa eseguire in una azienda in Germania.

Leggi anche –> Bambina caduta nel fiume, ha solo 3 anni: la tragedia davanti ai genitori

Per conoscere la verità non resterà che aspettare. Ma a far temere ai tifosi juventini un addio al grandissimo campione intercorre anche tutta una serie di motivazioni sportive ed economiche. Anzitutto l’ingaggio sontuoso da 31 milioni di euro che percepisce Cristiano. Poi la data di scadenza del contratto, fissata al 30 giugno 2022.

L’ultima finestra utile per monetizzare al massimo su una possibile cessione del giocatore è proprio quella che si aprirà dal 1° luglio prossimo. Nella campagna trasferimenti del prossimo inverno invece CR7 potrà essere libero di accordarsi a parametro zero con un club di sua scelta in vista dell’estate successiva.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

E le eliminazioni in serie della Juventus dalle ultime tre edizioni della Champions League hanno pesato sulle casse della società con mancati introiti. Fallire l’accesso alla prossima edizione della manifestazione europea sarebbe un ulteriore colpo per le finanze della Juventus.

Foto dal web

Può interessarti anche