Nonno pusher, uomo spaccia con la nipotina di 9 anni: “Conta il denaro”

0
98

Le forze dell’ordine hanno arrestato svariate persone che distribuivano droga in una vasta zona. Tra questi c’era anche un nonno pusher.

nonno pusher arrestato
Nonno pusher arrestato Foto dal web

Nonno pusher, un uomo stava spacciando della droga e lo faceva in compagnia di una bambina. Si trattava della sua nipotina di soli 9 anni. Tutto questo è successo a Partinico, in provincia di Palermo, che faceva da punto di partenza per un giro di sostanze stupefacenti che aveva come destinazione diverse località della provincia di Trapani.

Leggi anche –> Denise Pipitone, l’avvistamento nel 2004: “Perché non intervenni” FOTO

Un blitz compiuto da parte della squadra antidroga facente parte della polizia di Palermo compiuto nel corso della notte ha portato al fermo di 30 persone. Di queste, undici sono finite in carcere, quindici si trovano a regime di arresti domiciliari ed altre 4 sono sottoposte ad obbligo di firma.

Tra questi individui figura il nonno pusher, incastrato da delle intercettazioni avvenute tramite delle microspie nascoste nella sua auto. È possibile ascoltare l’uomo chiedere alla bambina di contare i soldi appena guadagnati dallo spaccio. E si sente anche il fruscio delle banconote.

Poi questa persona chiede alla piccola di mettere in tasca il denaro. Si evince anche come la bimba fosse decisamente spaesata. Il traffico illegale di sostanze stupefacenti bloccato era capace di garantire un flusso enorme di denaro sporco.

Leggi anche –> Francesco Nuti, la figlia Ginevra svela quali sono le sue condizioni oggi

Nonno pusher, lui ed altre 29 persone fermate: sgominata una organizzazione rodatissima

Tra i clienti della banda di spacciatori, una associazione a delinquere in piena regola, c’erano diversi giovani ed persone insospettabili.

Leggi anche –> Calciatore morto, trovato impiccato in casa: lasca moglie e figli FOTO

Per fidelizzare la loro clientela poi il nonno pusher e gli altri suoi omologhi spacciatori erano soliti mettere in pratica degli sconti e delle promozioni, proprio come se stessero al supermercato.

Leggi anche –> Bambina caduta nel fiume, ha solo 3 anni: la tragedia davanti ai genitori

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Erano consentiti anche consegne a domicilio di vari tipi di droga e pagamenti dilazionati in rate. Però per chi non pagava scattava il pestaggio, ad opera di energumeni appositamente assoldati dagli spacciatori.

Foto dal web