lunedì, Gennaio 30, 2023

Denise Pipitone, la piccola rapita da una donna: “I testimoni non parlano”

Il mistero su Denise Pipitone trova nuovi riscontri; la piccola figlia di Piera Maggio sembra che sia stata rapita da una donna. 

Stamani, mercoledì 19 maggio, durante la puntata di “Mattino Cinque” si è parlato nuovamente del caso di Denise Pipitone. La conduttrice Federica Panicucci ha mandato in onda un confronto tra due le versioni dell’ex pm Maria Angioni e dell’ex procuratore Di Pisa.

Federica Panicucci ha fatto ascoltare le dichiarazioni dell’ex pm Maria Angioni, che si occupò della scomparsa della bambina di Mazara del Vallo, avvenuta nel lontano 2004, e quella dell’ex procuratore Di Pisa. I due avevano visioni completamente opposte sul rapimento. Secondo la Angioni ha parlato a “Mattino Cinque” di come c’erano sempre un gruppo di persone sulla strada dalla quale è scomparsa la piccola, che si erano rivelate essere poi delle sentinelle.

LEGGI ANCHE -> Denise Pipitone, l’autore della lettera anonima fa altre rivelazioni

Denise Pipitone, ipotesi sui rapitori

Le sentinelle probabilmente tenevano sotto controllo la figlia di Piera Maggio, la aspettando il momento propizio per lanciare l’allarme e prenderla. Alcune persone, in seguito alla scomparsa di Denise Pipitone, avevano visto una macchina sfrecciare e urtare un muretto: all’interno c’era una donna con le meches rosse. In un secondo momento però i due testimoni avevano ritrattato tutto.

LEGGI ANCHE -> Denise Pipitone, l’avvistamento nel 2004: “Perché non intervenni” FOTO

La macchina era stata vista sfrecciare lungo via Mongiolisi, all’angolo con via Salemi, a dopo pochi minuti dove è scomparsa Denise Pipitone. Maria Angioni ha svelato a “Mattino Cinque” che: “Ho ritenuto a lungo che fosse l’auto con cui fosse stata portata via la bambina. La coppia aveva indicato l’orario, ricordo che erano state avvicinate da un componente della famiglia dei Corona e poi avevano cambiato orario quando li ho sentiti di nuovo“. Sempre in trasmissione il maresciallo Lombardo ha rivelato di aver ricevuto una lettera anonima, dove sarebbe stato indicato che la bambina era stata rapita da un gruppo di persone.

Può interessarti anche