domenica, Gennaio 29, 2023

Come piantare un limone in giardino

Avete sempre voluto piantare un limone nel vostro giardino e non sapete come fare? Ecco tutto quello che dovete sapere.

Il limone è il re degli agrumi: dal vibrante colore giallo, il profumo inconfondibile che sa di Mediterraneo e il sapore aspro e iconico. Non è tra le più facili, ma la coltivazione dei limoni è possibile con qualche accorgimento e potrete avere una pianta di bellissimi limoni direttamente nel vostro giardino, in vaso o a terra. Il vostro albero sarà alto 5 metri e largo circa 4 con foglie dure e coriacee e bellissimi fiori bianchi e rossi. Avete sempre voluto piantarlo nel vostro giardino? Ecco qualche consiglio utile.

Coltivare il limone in vaso o a terra

Se abitate al Nord, dove le temperature sono più alte e il clima più rigido, sarà opportuno posizionare il vostro limone in una serra oppure in una stanza fresca al chiuso, ma se decidete di piantarlo all’aperto, dovrete rafforzare i dispositivi frangivento per evitare che si danneggi nei mesi invernali. Nelle zone d’Italia più miti e calde, come il Centro o il Sud, il vostro limone potrà essere posto all’esterno, al Sole e resistere anche a basse temperature, purché protetto dal vento.

Leggi anche–> Whatsapp, addio agli audio: la conversione in testo, come si fa

In caso decideste di piantare il vostro limone in vaso, quest’ultimo dovrà avere una dimensione di almeno 32 cm di diametro e 70 cm di altezza, in terracotta. Se invece la pianta sarà a terra, il terreno deve essere fertile e profondo , poco salmastro, distante almeno 4 metri da altri alberi o manufatti. L’acqua deve essere abbondante per un anno, soprattutto mesi di estate e primavera. Questo sarà fondamentale affinché nascano i frutti, nei mesi da maggio a settembre.

Leggi anche–> Crema caffè alla napoletana: come realizzarla con due ingredienti

Concimate la vostra pianta con 4kg di concime composto da letame maturo al momento dell’impianto, poi dimezzate la dose ogni anni a novembre e dopo la fioritura nei mesi primaverili. Per quanto riguarda le varietà consigliate, optate per l’Arancino, il Femminello o il Lunario.

 

Può interessarti anche