martedì, Gennaio 31, 2023

Serie A, un minuto di silenzio su tutti i campi: il motivo

Prima delle partite dell’ultima giornata di Serie A gli arbitri hanno disposto per il raccoglimento. C’entra la grande tragedia che ha colpito l’Italia.

Serie A minuto di silenzio per l'incidente in funivia
Serie A minuto di silenzio per l’incidente in funivia FOTO Getty Images

Su tutti i campi della Serie A è stato osservato un minuto di silenzio prima dell’inizio delle partite rimaste per questo turno. Si è giocata l’ultima giornata del campionato 2020/2021, ed il raccoglimento è stato decretato dalla Lega Serie A per un motivo ben preciso.

Leggi anche –> Bologna Juve, clamorosa panchina per Cristiano Ronaldo: il motivo

Come è facile intuire, l’incidente avvenuto alla funicolare che unisce le località di Stresa e Mottarone, in Piemonte, ha catalizzato l’attenzione di tutta Italia. La tragedia ha causato la morte di 14 persone, con il bilancio che rischia purtroppo di peggiorare.

C’è anche un bambino in questo triste computo delle morti registrate sul Lago Maggiore. La funivia era giunta negli ultimi 100 metri del suo tratto, quando è avvenuto un cedimento della struttura che ha portato la gente a bordo a precipitare nel vuoto, proprio da sopra al bosco sottostante.

Leggi anche –> Denise Pipitone, il racconto di un testimone: “Ci fu un incidente”

Serie A, l’incidente in Funivia ha sconvolto tutta l’Italia

La presenza così fitta della vegetazione locale ha anche reso più difficoltose le operazioni di soccorso. Alla luce di quanto di terribile successo, i vertici del calcio italiano hanno perciò decretato l’osservanza di un minuto di silenzio prima del fischio finale delle partite della sera.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

In base a quanto appreso, la funivia sul Lago Maggiore aveva riaperto i battenti solamente due giorni fa. Era rimasta chiusa già dal 2014 al 2016 ed in precedenza a fine anni ’90. Ci fu un ulteriore incidente, non così grave, nel 2001 con un blocco della mobilità.

Leggi anche –> Pierfrancesco Favino, l’annuncio choc: “Giravo le scene quando papà morì”

L’avvocato che tutela gli interessi della società che gestisce l’impianto sottolinea come ci fossero controlli con cadenza annuale e come tutto risultasse a posto. Quattro anni fa vennero installate anche delle nuove funi. Ora la Procura indaga per omicidio colposo plurimo. Quattro sono le famiglie distrutte e ci sono altri bambini tra le vittime.

FOTO Getty Images

Può interessarti anche