venerdì, Febbraio 3, 2023

Denise Pipitone, il racconto di un testimone: “Ci fu un incidente”

Parla un uomo che asserisce di avere notato qualcosa di strano negli stessi momenti in cui Denise Pipitone spariva dalla vista della famiglia.

Denise Pipitone
Denise Pipitone Foto dal web

Anche oggi “Storie Italiane” ha affrontato l’argomento riguardo a Denise Pipitone e ad alcuni recenti sviluppi emersi solo ora. Nella trasmissione condotta da Eleonora Daniele ha parlato una persona che dichiara di avere notato un episodio strano proprio nel giorno in cui la bambina scomparve dalla circolazione, il 1° settembre 2004.

Leggi anche –> Lady Diana, la triste rivelazione di Harry: “Tanto alcol e droghe”

Si tratta di un incidente stradale, che ebbe luogo nel posto dove Denise Pipitone sparì. Fu coinvolta un’ auto, che andò a sbattere su di un marciapiede. L’individuo che riferisce questo aneddoto che potrebbe avere a che fare con i fatti accaduti ai tempi è un carrozziere di Mazara del Vallo.

L’uomo sostiene di avere sentito puzza di bruciato ed era rimasta coinvolta nel sinistro, intorno all’ora di pranzo. Proprio l’orario in cui risaliva la scomparsa di Denise Pipitone. “Era una utilitaria a tre porte, di colore blu metallizzato”.

Ed al volante il carrozziere ritiene di pensare che ci fosse una donna, con una sfumatura rossa di capelli. Il carrozziere non ricorda il taglio né se a bordo ci fossero altre persone. Lui poi aggiunge che poco dopo seppe della sparizione di Denise. Ma non sa dire se su quella vettura ci fosse la bambina.

Leggi anche –> Tiberio Timperi, la truffa e lo sfogo: “Mi avete stufato” FOTO

Denise Pipitone, il mistero dell’auto mai più notata a Mazara

Risulta comunque che ai tempi proprio Anna Corona avesse un colore di capelli tendente al rosso, in base a quanto sostiene Roberto Alessi, anch’egli presente a “Storie Italiane”. L’incidente dovette avvenire per l’elevata velocità, nonostante ci si trovasse in pieno centro abitato.

Leggi anche –> Uomini e Donne, la dama dà un bruciante due di picche FOTO

La persona alla guida poi non si fermò ma proseguì nel tirare dritto, nonostante l’urto contro il marciapiedi ed anche contro un carro attrezzi. L’ex procuratore di Marsala, Di Pisa, aveva già affrontato questo argomento dicendo che le forze dell’ordine riuscirono a risalire al proprietario del veicolo, il quale riuscì a dimostrare la propria estraneità.

Ma non è mai stato possibile stabilire che ci fosse effettivamente al volante. Questa circostanza però è segnalata anche all’interno della ormai lettera anonima ricevuta dall’avvocato di Piera Maggio, madre di Denise.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Altri dettagli risiedono nel fatto che l’anonimo informatore avrebbe parlato della presenza della bambina e di altre due persone su quell’auto. Mentre per il carrozziere la macchina sembrava nuova, forse presa a nolo. In ogni caso nessuno sembra più averla notata a Mazara del Vallo.

Può interessarti anche