giovedì, Febbraio 2, 2023

Trucchi e segreti per comprare biglietti aerei e pagarli pochissimo

Il prezzo dei biglietti aerei non è sempre uguale! Esistono dei metodi e dei segreti che vi permetteranno di risparmiare il più possibile.

Forse non tutti sanno che i biglietti aerei hanno un prezzo variabile anche di parecchio e anche nel giro di pochissimo tempo! Quindi se avete visto il prezzo del volo che vorreste acquistare gonfiarsi e sgonfiarsi continuamente, non siete matti: è esattamente quello che succede. Ma ci sono segreti e trucchi per non farvi trovare impreparati e aggirare gli scherzetti delle compagnie aeree. Ecco quindi come fare per pagare il vostro volo il meno possibile.

Come pagare i biglietti aerei il meno possibile

Innanzitutto è importante sapere che le compagnie aeree, grazie ai cookies salvati dei vostri browser, sa se state cercando più volte lo stesso e volo e aumenterà i prezzi sempre di più per farvi prenotare prima possibile. Potete aggirare questo scherzetto con la modalità in incognito, disponibile su tutti i browser, in modo che i siti non possano tracciare la vostra attività.

Leggi anche–>Mascherine, la bella notizia dal noto immunologo: quando le toglieremo

Sicuramente un consiglio molto banale è quello di prenotare il prima possibile: più si avvicina la data della partenza, più i prezzi si alzano. Se quindi siete convinti sul da farsi e su dove andare, prenotare subito e non perdete tempo! Inoltre, tenete conto che vi saranno delle date in cui senza dubbio i voli sono più costosi, come il weekend e le feste (Ferragosto è assolutamente da evitare!).

Leggi anche–>WhatsApp, stop ai vocali da 10 minuti: arriva una novità molto attesa

Anche se leggende metropolitane dicono che prenotare il martedì sia il modo migliore per trovare voli più economici, il consiglio è quello di avere una visione ampia di tutta la settimana per selezionare i giorni in cui volare sarà più economico. Molti siti che confrontano voli di varie compagnie aeree come Skyscanner permettono di verificare i prezzi dell’intera settimana per poterla confrontare.

Può interessarti anche