Baby gang spinge un anziano nel fiume, arrestato un 15enne

0
645

Ennesima vigliaccata messa a segno da una baby gang. La vittima è un uomo anziano, spinto nelle gelide acque di un fiume.

baby gang
Una baby gang in azione Foto dal web

Baby gang in azione colpisce un anziano, facendo qualcosa di terribile. Un gruppo composto da diversi minorenni avrebbe spinto in un fiume un uomo di 74 anni. Si sarebbe poi divertito nel vedere questo individuo annaspare nelle gelide acque del Mersey, per poi andarsene via schernendolo e ridendo per quanto commesso.

Leggi anche –> Aurora Ciatti, l’appello della madre: “Aiutatemi prima che faccia una brutta fine”

Questa è la versione data dall’anziano, il quale ha rimediato anche un taglio sul viso a seguito di una caduta sul terreno, prima di finire nel fiume. Il fatto è accaduto nella località di Warrington, nel corso del pomeriggio di domenica 25 aprile 2021.

A distanza di qualche giorno dall’episodio, la polizia inglese è ora riuscita ad individuare uno dei componenti della baby gang. Si tratta di un adolescente di 15 anni, arrestato in seguito ai fatti. La raccolta di indagini portata avanti dalle forze dell’ordine porta a credere che la banda fosse composta di sicuro da altri due componenti, sempre di età inferiore al 18 anni.

Leggi anche –> Ragazza scomparsa trovata in un altro Stato: ha perso la memoria

Baby gang, l’ignobile aggressione ai danni di un anziano

La vittima di questo ignobile scherzo – che neanche può essere definito tale – è stata salvata alcuni minuti dopo da due sconosciuti che stavano passando lì in quel momento. Il ragazzino arrestato deve rispondere delle accuse di aggressione e di omissione di soccorso, aggravate dall’età avanzata e dalla condizione di inferiorità della vittima.

Leggi anche –> Incidente ad Alessandria, disastro nel centro Amazon: tragico il bilancio

Inoltre il giovanissimo deve fronteggiare anche una ipotesi di reato per detenzione di sostanze stupefacenti. Sconvolta la locale comunità di Warrington. La polizia del posto ha rivolto un appello a tutti coloro che abbiano eventualmente assistito a quanto successo.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Lo stesso commissariato locale ha anche confermato l’avvenuto arresto del 15enne. Da lui ora gli inquirenti hanno intenzione di saperne di più su chi siano i suoi complici. Il minorenne risulta in custodia agli agenti proprio in attesa che venga svolto l’interrogatorio.