Alan Miller, ex portiere di Arsenal e West Bromwich Albion, morto a 51 anni

0
567

Un nuovo lutto colpisce il mondo del calcio professionistico: Alan Miller, ex portiere di Arsenal e West Bromwich Albion, morto a 51 anni.

Alan Miller

L’ex portiere di West Bromwich Albion e Middlesbrough Alan Miller è morto all’età di 51 anni. Miller, che ha iniziato la sua carriera all’Arsenal, ha collezionato 103 presenze con il West Brom e 64 con il Middlesbrough, aiutando il club di Teesside alla promozione in Premier League nel 1995.

Leggi anche –> Roberto Baggio, critiche dopo “Il Divin Codino”: la figlia zittisce tutti

Classe 1970, era entrato a 14 anni nel vivaio dell’Arsenal. Con loro ha vinto la FA Youth Cup nel 1988 e ha collezionato quattro presenze con l’Inghilterra Under 21. Tuttavia, con John Lukic e poi David Seaman, le opportunità in prima squadra erano rare. Ha finalmente fatto il suo debutto con l’Arsenal il 21 novembre 1992 come sostituto, il primo portiere dell’Arsenal a entrare come sostituto.

Leggi anche –> Calciatore morto a 20 anni: era compagno di Donnarumma al Milan FOTO

Chi era Alan Miller, la carriera del portiere inglese

Nel mentre, è stato in prestito con Plymouth Argyle, West Bromwich Albion e Birmingham City. Come riserva dell’Arsenal è vincitore della Coppa d’Inghilterra e della Coppa di Lega nel 1992-93, ma anche della Coppa delle Coppe europee nel 1993-94. In tutto una decina le presenze con i Gunners. Nell’estate del 1994, volendo giocare titolare in prima squadra, Miller si trasferì a Middlesbrough per £ 500.000. Nel 1997, ha firmato per il West Bromwich Albion con un contratto da £ 400.000, prima di passare al Blackburn Rovers nel 2000.

Mentre era al Blackburn, è andato in prestito al Bristol City e al Coventry City nel periodo 2000-01. La sua unica apparizione al Coventry è stata da dimenticare, dato che è entrato come sostituto contro il Chelsea dopo che Chris Kirkland è stato espulso. La sua squadra perse infatti per sei a uno. Nell’ottobre 2001 è stato nuovamente prestato, questa volta a St Johnstone. È stato richiamato dal suo periodo in prestito al St Johnstone per prendere il suo posto in panchina quando il Blackburn ha vinto la finale della Coppa di Lega di calcio del 2002. L’anno dopo si è ritirato per un grave infortunio alla schiena. Tanti i messaggi di cordoglio dei suoi ex compagni di squadra e delle società in cui ha militato.