Claudio Regeni, il padre di Giulio: la ricerca della verità sul figlio

0
42

Cosa sapere su Claudio Regeni, il padre di Giulio, il ricercatore ucciso in Egitto: la ricerca della verità sul figlio.

(screenshot video)

Insieme alla moglie Paola Deffendi e alla figlia Irene non hanno mai smesso di cercare la verità. Lui è Claudio Regeni e suo figlio è Giulio Regeni, il ricercatore italiano rapito, torturato e ucciso in Egitto tra gennaio e febbraio 2016. Un mistero che ormai va avanti da cinque anni e le risposte che mancano a questa famiglia sono tante. Difficile è sempre risultato rompere il muro di omertà sulla vicenda di suo figlio.

Leggi anche –> Paola Deffendi, chi è la madre di Giulio Regeni: la lunga battaglia per la verità

In Italia, sono cambiati cinque governi da quando è venuto a mancare suo figlio in maniera così tragica e sconcertante. Eppure nessuno ha dato a questa famiglia risposte adeguate. Alla vicenda del figlio, Claudio Regeni ha dedicato il libro Giulio fa cose, scritto insieme a Paola Deffendi e Alessandra Ballerini e uscito nel 2020 per Feltrinelli.

Leggi anche –> Giulio Regeni, chi è la sorella Irene: storia e battaglia per il fratello

Una famiglia che chiede verità: la battaglia di Claudio Regeni con moglie e figlia

Quando questa vicenda ha avuto inizio e la famiglia Regeni si è trovata a dover affrontare una battaglia che mai avrebbe pensato fino a quel momento, mamma Paola aveva 57 anni ed era un’insegnante in pensione. Claudio Regeni di anni ne aveva 63 ed era un rappresentante. In questi anni al loro fianco c’è sempre stata l’avvocata Alessandra Ballerini, la quale non ha mai fatto venire meno il supporto non solo legale.

In una delle prime interviste rilasciate a ‘Repubblica’ dopo la scomparsa del figlio, i genitori di Giulio Regeni raccontavano così il giovane ricercatore: “Era nostro figlio. Un giovane uomo, un viaggiatore. Era un cittadino del mondo. Come dicevano i suoi amici, era piacevole, affascinante, sofisticato e di grande talento. Era serio, concentrato sul suo lavoro. Ma sapeva essere allegro, caloroso, aperto. In quello che faceva era spinto da una forte passione”. Quella passione e quell’amore per la verità che gli è costato la vita.