Messina, due calciatori accusati di violenza carnale su minore

0
484

L’indagine su due giocatori della squadra di calcio del Messina culmina con il sorgere di accuse estremamente gravi nei loro confronti.

Due calciatori del Messina accusati di stupro su minore
Due calciatori del Messina accusati di stupro su minore Foto dal web

È gravissima l’accusa che riguarda due calciatori del Messina, indagati per ripetute violenze carnali ai danni di una minorenne.

Leggi anche –> Magalli detective smaschera la sorella: lui la denuncia per truffa

La squadra peloritana milita nel campionato di calcio di Serie D ed i tesserati in questione sarebbero entrambi di giovane età. Secondo l’inchiesta in corso, i fatti avrebbero avuto luogo poco più di sei mesi fa, a novembre del 2020. A fare sapere la cosa è la Gazzetta del Sud.

I carabinieri hanno condotto una relativa indagine, conclusasi con la richiesta da parte della locale Procura che ha avanzato le gravi accuse verso i due calciatori del Messina. Il tutto era partito dopo che il padre della ragazzina in questione si era rivolto alle forze dell’ordine presentando una denuncia.

Il comportamento dell’adolescente ha fatto scattare dei dubbi nella famiglia di quest’ultima, poi ecco emergere la verità. Le autorità hanno raccolto in più di una circostanza il racconto sia della ragazzina che dei suoi parenti.

Leggi anche –> Michele Merlo gravissimo in ospedale: il motivo è terribile

Messina, le gravi accuse verso due calciatori del club

Per i due giocatori c’è da rispondere di violenza carnale aggravata dalla minore età della vittima. Tutti e due hanno poco più di 18 anni di età e si apprende che la posizione di uno di loro in particolare risulterebbe più grave.

Leggi anche –> Incidente in Ferrari, il conducente muore dopo un terribile schianto

Si sospetta però anche della partecipazione eventuale di un terzo individuo, non ancora identificato. La raccolta di informazioni da parte degli inquirenti nel corso degli interrogatori ai quali la giovanissima è stata sottoposta nel corso dei mesi ha avuto luogo mediante il fondamentale apporto di alcuni psicologi.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Come sempre accade in questo caso, è il comportamento della vittima che ha fatto sorgere dei tremendi dubbi. Confermati poi dalla rivelazione che quest’ultima ha fatto ad un membro della sua famiglia. Dopo poco più di sei mesi di indagine ora si è giunti a questo epilogo e ci si affida adesso alla giustizia, che dovrà fare il suo corso.

Foto dal web