Emmanuel Macron preso a schiaffi da un uomo: 2 arresti – VIDEO

0
483

Diventato virale in tutto il mondo il video del presidente francese Emmanuel Macron schiaffeggiato da un uomo: 2 arresti.

(screenshot video)

Sui social sta circolando un breve video che mostra il presidente della Repubblica francese, Emmanuel Macron, aggredito da una persona. Due persone sono state arrestate. È la prima volta che viene aggredito fisicamente. All’uscita dalla scuola alberghiera di Tain-l’Hermitage intorno alle 13:40, il Capo dello Stato stava salendo su un’auto per raggiungere il centro della città di Valence e pranzare lì in un ristorante con terrazza.

Leggi anche –> Rissa tra ragazze dopo incidente: una di loro picchia pure i carabinieri

Tuttavia, ha interrotto la sua processione pochi metri più avanti per salutare i presenti che lo acclamavano. È qui che uno dei presenti ha aggredito il Presidente della Repubblica. L’autenticità del video pubblicato sui social network, in cui si sente chiaramente “Abbasso Macron” e slogan monarchici, è stata confermata dall’entourage di Emmanuel Macron.

Leggi anche –> Romina Carrisi: “Mia nonna Linda drogò il Re di Giordania” – VIDEO

L’aggressione a Macron: il presidente preso a schiaffi e urla pro monarchia, solidarietà unanime

Pochi minuti prima, Emmanuel Macron aveva ancora approfittato di un punto stampa per chiedere una pacificazione generale. “La vita democratica ha bisogno di calma e rispetto. Da parte di tutti” – le parole del presidente francese – “I politici, come i cittadini. In democrazia, le opposizioni si possono esprimere liberamente: per strada, sulla stampa, in televisione… E si esprimono a intervalli regolari alle urne. La controparte di questo è la fine della violenza e dell’odio. Se l’odio e la violenza ritornano, indeboliscono solo una cosa, ed è la democrazia”.

Ha dichiarato il presidente del Consiglio, Jean Castex, a proposito dell’aggressione subita da Macron: “La politica non può in alcun modo essere violenza, aggressione verbale, tanto meno aggressione fisica. Invito a un salto repubblicano, siamo tutti preoccupati, sono in gioco le basi della nostra democrazia”. Tra i primi a esprimere solidarietà a Macron per quanto accaduto, la sua avversaria politica Marine Le Pen, leader di RN.