Come piantare l’avocado in casa: il metodo più facile

0
406

L’avocado è buonissimo ma molto costoso e piantarlo in casa è la soluzione definitiva! Ecco come farlo in modo facile e veloce.

Non c’è frutto tropicale più amato e diffuso in tutto il mondo dell’avocado. Ormai è entrato a far parte delle nostre vite e per qualcuno è il pane quotidiano: che voi lo usiate a colazione per un toast con l’uovo, oppure come condimento della pasta o per un dolce, l’avocado è un prodotto gustoso, genuino, ricco di grassi buoni. Coltivarlo comodamente a casa è più semplice di quanto sembri e basta qualche accortezza in più per avere una pianta bella e rigogliosa nel giardino e nel balcone di casa vostra.

Piantare l’avocado in casa: metodo semplice

Innanzitutto dovrete procurarvi un seme di avocado, degli stuzzicadenti, un contenitore di plastica e dell’acqua. Poggiate gli stuzzicadenti sul contenitore in modo che le estremità poggino sui bordi del nocciolo di avocado. Riempite il contenitore in modo che l’acqua arrivi alla base del seme. Spostate il vostro “vaso” in un punto con più sole possibile, per esempio sul davanzale di una finestra esposta alla luce.

Leggi anche–>Mango, quali sono le proprietà benefiche e come si mangia

Aspettate da 2 a 6 settimane e il vostro seme comincerà a germogliare, durante questo periodo aggiungete acqua se serve e lasciate stare il vaso dove lo avete messo. Quando la germinazione sarà iniziate, spostate l’avocado in una posizione meno assolata e noterete che inizieranno a crescere le radici. Tagliate il fusto quando raggiunge 6 cm, per rafforzarlo più possibile.

Leggi anche–> Come piantare un limone in giardino

Il vostro avocado inzierà a produrre foglie sempre più grandi, a questo punto trasferitelo in un vaso con la terra di almeno 30 cm di diametro. Annaffiate abbondantemente per evitare che si secchi e lasciatelo al sole per poche ore al giorno. Coltivare questa pianta vi darà tantissime soddisfazioni e non dovrete più comprare un avocado in vita vostra!