Crimini in diretta: omicidio di Steven Galvin, la ricostruzione

0
441

La ricostruzione dell’omicidio di Steven Galvin è uno degli episodi della serie Crimini in diretta, in onda su Discovery Channel.

Steven Galvin

Uno degli episodi della serie Crimini in diretta, in onda su Discovery Channel, riguarda l’omicidio di Steven Galvin. I residenti di un quartiere di Clearlake, in California, sono rimasti scioccati nel sentire degli spari risuonare nella loro località un giorno nel luglio 2015. Steven Galvin è stato trovato sdraiato sull’erba a lottare per la sua vita quando la polizia è arrivata dopo una chiamata al 911.

Leggi anche –> Crimini in diretta: l’assassinio di Danielle Marzejka e Seren Bryan

Attraverso le riprese della videocamera della polizia e le interviste di sospetti e testimoni, agli spettatori viene mostrato come è stato risolto il caso della sparatoria di Steven Galvin. La vittima era un uomo di 40 anni che viveva a Clearlake. È stato descritto come un ragazzo amichevole con cui era divertente stare in giro. Aveva qualche precedente penale, ma sembrava avesse messo la testa a posto.

Leggi anche –> Crimini in diretta: l’assassinio della giovane Shelby Weatherly

Com’è morto Steven Galvin: ecco chi l’ha ucciso

I testimoni hanno sentito degli spari e hanno visto un camion bianco allontanarsi dalla scena. La polizia e il personale di emergenza che hanno risposto alla chiamata al 911 hanno notato che Steven era vivo e aveva una singola ferita da arma da fuoco nell’addome. Steven è stato portato d’urgenza in ospedale, ma non è sopravvissuto. Successivamente è stato confermato che il proiettile aveva colpito il fegato, la milza e un’arteria. Prima di morire, l’uomo fece un nome, quello di “Ciclope”.

Così veniva soprannominato David Cox, uno skinhead con caratteristici tatuaggi facciali che si era da poco trasferito a Clearlake. Le autorità hanno preso David in custodia molto rapidamente. Peraltro, sembra che i due avessero litigato qualche tempo prima. Ma mentre era in custodia, David ha negato di avere qualcosa a che fare con l’omicidio. Più tardi, un altro testimone si è fatto avanti e ha detto che David era con lui. Un’altra testimonianza incastrava Billy Mount. Questi era anche uno skinhead con una lunga storia criminale. Il 36enne è stato individuato e arrestato, ma ha negato di essere coinvolto nella sparatoria. Sean Whiteman ha detto alla polizia di aver dato un passaggio a Billy in cambio di un po’ di benzina. Mentre stavano guidando, Billy ha sparato a Steven per strada.