Perché le zanzare pungono alcune persone e altre no: la verità

0
528

Le zanzare d’estate sono davvero un problema, soprattutto per chi viene punto di frequente. Ma perché per alcuni non è così?

Con l’arrivo della bella stagione e dei mesi più caldi arrivano anche le zanzare e sicuramente avrete notato come questi fastidiosi insettini si accaniscano su alcune persone più di altre. Ci sono persone che sono molto più soggette alle punture di zanzare e alcune che non sono soggette affatto: la cosa è apparentemente inspiegabile ma in realtà è il risultato di una serie di fattori che si intersecano e fanno sì che esistano casi fortunati di persone assolutamente immuni al tedio delle zanzare.

Zanzare: perché alcuni vengono punti e altri no

Un fattore importante è, naturalmente, la conformazione della pelle, che cambia da persona a persona e che quindi può attirare o meno le zanzare. Anche il sudore e la temperatura corporea hanno a che fare con le punture di zanzara: persone che fanno attività fisica regolarmente sono di solito più soggette rispetto ai più sedentari. Pare anche che le persone sovrappeso siano più colpite di quelle normopeso o sottopeso, perché c’è un maggiore scambio di ossigeno e anidride carbonica.

Leggi anche–>Olio di cocco: benefici, poteri e come sfruttarli

Anche il gruppo sanguigno pare giochi un ruolo fondamentale nella decisione delle zanzare se pungere una persona o no: il gruppo A pare sia molto più colpito del gruppo B, dato che l’odore della pelle è anche dato dal gruppo sanguigno e, come detto in precedenza, è un fattore importante. Una questione curiosa, verificata da uno studio scientifico, riguarda il bere la birra: pare che consumare alcolici e in particolare la birra attirerebbe le zanzare.

Leggi anche–>Aloe vera: come usarla e perché fa così bene

Pare anche che i colori dei vestiti indossati possa essere un modo per attirare o cacciare le zanzare: nero, rosso, grigio, viola e, in generale, i colori scuri pare attirino di più gli insetti, a differenza dei colori più chiari come il bianco, beige, giallo. Più in generale, non c’è una vera e propria spiegazione scientifica che possa provare il motivo della preferenza delle zanzare per una persona piuttosto che un’altra, ma de gustibus!