Alessandro Matri, tremenda sorpresa: i ladri rubano un ricordo speciale

0
667

L’ex attaccante di Milan, Juventus e Cagliari ha avuto un brutto risveglio e spiega tutto quanto di terribile gli è successo. E non è tutto.

Alessandro Matri
Alessandro Matri Foto da Instagram

Spiacevole episodio quello che coinvolge Alessandro Matri. L’ex calciatore ha subito un furto, anche se in realtà i ladri hanno colpito i suoi genitori. Gli ignoti topi d’appartamento hanno infatti svaligiato la casa dei signori Matri a Graffignana, in provincia di Lodi.

Leggi anche –> Gigi D’Alessio, la Tatangelo è dimenticata: chi è la nuova fiamma

Ma tra i tanti bene preziosi sottratti risulta esserci un oggetto particolarmente caro proprio a Matri. Ed è lui stesso a rendere noto quanto di brutto è successo la notte scorsa, attraverso un messaggio scritto sul proprio profilo personale Instagram.

Il partner di Federica Nargi è molto deluso ed arrabbiato per quanto è accaduto ai suoi genitori. Ma la mestizia lo attanaglia perché i ladri hanno rubato anche un cimelio al quale lui era molto legato.

Si tratta della maglia del Milan che lui indossò il giorno in cui fece il proprio esordio in Serie A con il club rossonero. La cosa avvenne nel 2002.

Leggi anche –> Incidente stradale, schianto in moto fatale nella notte

Matri, quanta delusione: la richiesta ai ladri

Foto dal web

Qui di seguito c’è il messaggio di Matri rivolto direttamente al ladro o ai ladri. E più presumibilmente si deve trattare di più di un ignoto malfattore, in casi come questo.

Caro ladro che oggi sei entrato in casa dei miei genitori, tra le cose che ti sei preso ce n’è una che per te avrà sicuramente un valore relativamente economico ma per me ha un valore effettivo, ed è la maglietta del Milan del mio esordio in serie A. So che a scriverlo qui non risolvo niente, ma sia mai che ti venga recapitato questo messaggio e ti venga la magnifica idea di farmela riavere. Tanto ormai l’indirizzo lo conosci…

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

L’ex calciatore, che oggi è collaboratore di Igli Tare, attuale direttore sportivo della Lazio, ha ricevuto molti messaggi di solidarietà e di vicinanza per quanto di brutto gli è successo. I genitori stanno bene e da quanto risulta non si sarebbero accorti di nulla.