Enrico Papi: “Io via da Mediaset per colpa di colleghi scorretti”

0
87

Si toglie più di un sassolino dalla scarpa, Enrico Papi, che rientra in Mediaset e svela i motivi per i quali anni fa invece andò via.

Enrico Papi
Enrico Papi Foto dal web

Enrico Papi è accostato da tutti gli italiani ai successi conseguiti in “Sarabanda”, circa 20 anni fa.

Leggi anche –> Bassetti, polemica con Speranza: “Il ministro non è vaccinato”

Il quiz show musicale di Italia 1 era seguitissimo e divenne un vero e proprio fenomeno di costume grazie ad alcuni intercalare (“la indovino con una”) ed a certi personaggi come l’Uomo Gatto che vi presero parte.

Ora lui è prossimo al ritorno in Mediaset per condurre la nuova edizione di “Scherzi a Parte”, le cui registrazioni pare siano già cominciate. Lo show dovrebbe prendere il posto di “Live – Non è la D’Urso” alla domenica sera.

Per Enrico Papi si tratta di una gran bella soddisfazione professionale, una delle tante che ne hanno caratterizzato la carriera. Ma non sempre è stato tutto rose e fiori per il 56enne conduttore televisivo di Roma.

Leggi anche –> Denise Pipitone, parla Mariana: “Quella bimba la chiamano Denisa”

Enrico Papi: “Io via da Mediaset per dei colleghi scorretti”

Infatti dalle parole rilasciate a “Chi Magazine” si capisce bene come l’addio a Mediaset avvenne per colpa di altri. Papi esordisce dicendo che nell’azienda entrò “da giovane e single” per uscirne poi “sposato e con due figlie”. Il ritorno al Biscione purtroppo avrà una fan in meno.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Enrico Papi (@enricopapiofficial)

Leggi anche –> Alessandro Matri, tremenda sorpresa: i ladri rubano un ricordo speciale

Si tratta della mamma, scomparsa a settembre 2020 e la cui morte “ha contribuito a mutare del tutto quella che è la mia visione della vita”, afferma Papi. Poi ecco le parole forti per spiegare perché lui fu costretto a lasciare Mediaset.

Dei colleghi potenti, quando possono, compiono scorrettezze. Non faccio nomi e non porto rancore, ma se potessi tornerei indietro per battermi e per non dimettermi

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Le dinamiche televisive sono strane a volte, così come i personaggi del piccolo schermo. Ci sono figure che continuano a lavorare anche con cattivi risultati ed altri che se ne vanno “per mezzo punto di share in meno”. Ora lui è pronto a far divertire tutta Italia.