Zanardi, le sue condizioni un anno dopo: “Non sta più a letto”

0
582

La situazione di Alex Zanardi a 12 mesi di distanza dal grave incidente che lo ridusse in fin di vita. È il figlio a svelare tutto.

Alex Zanardi
Alex Zanardi Foto da Instagram

Era il 19 giugno 2020 quando Alex Zanardi rimase coinvolto in un drammatico incidente stradale in provincia di Siena.

Leggi anche –> Asia Argento, l’uso smodato di droghe e l’amore per le donne

L’impatto frontale contro un camion che procedeva dall’opposto senso di marcia in una curva aveva causato lesioni estremamente gravi al 54enne di Bologna.

L’ex pilota di Formula 1 era impegnato in una corsa in handbike che l’avrebbe portato ad attraversare l’Italia intera per beneficenza. Purtroppo avvenne questo tragico incidente, a seguito del quale Zanardi è sopravvissuto per miracolo.

Ma i danni fisici e neurologici riportati furono devastanti. Ed a distanza di 12 mesi il campione paralimpico è ancora alle prese con una pesante riabilitazione. A parlarne, nel corso di una intervista concessa a “La Repubblica”, è suo figlio Nicolò.

Leggi anche –> Maddalena Corvaglia, le sue parole sul flirt con Berlusconi FOTO

Zanardi, come sta oggi: parla il figlio

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Alex Zanardi (@zanardiofficial)

Il giovane riferisce che tanto lui quanto la madre Daniela, moglie di Alex Zanardi, non lo lasciano mai solo. Sin da subito dopo l’incidente, L’ex pilota della Williams entrò in sala operatoria, subendo poi più di dieci importanti interventi chirurgici e cambiando 5 ospedali.

Leggi anche –> Mara Venier, l’annuncio: ecco quando torna in tv a Domenica In

Ad oggi l’emiliano si trova ricoverato a Vicenza presso l’Unità gravi cerebrolesioni dell’ospedale berico. Niccolò purtroppo conferma che il percorso è ancora lungo e che, anche se la speranza non viene mai meno, di miglioramenti netti non ce ne sono.

La situazione arreca molto stress. Però Alex non è più costretto a letto ed il personale medico lo ha spostato su una poltrona, cosa che favorisce lo svolgimento di esercizi motori più complessi, e che da steso sarebbero impossibili da mettere in pratica.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Inoltre saltuariamente sorride, rispondendo agli stimoli esterni. Questo conferma come Zanardi sia cosciente e consapevole di quanto gli accada intorno. Ma purtroppo il percorso da compiere è intricato e richiederà parecchio altro tempo.

Foto da Instagram