Crimini in diretta: Billy Shuler ucciso da Anthony Maresca

0
662

L’omicidio di Billy Shuler da parte di Anthony Maresca è descritto nell’ultimo episodio di Crimini in diretta su Investigation Discovery.

Verso le 11:00 del 21 maggio 2014, Billy Shuler, un uomo di 69 anni, ha lasciato la sua casa a Homosassa, in Florida, per incontrare un commerciante di monete, Maresca, allora di 51 anni, in un deposito locale al 53334 di Provost Drive a Holiday, in Florida. Quell’incontro gli è così costato la vita.

Leggi anche –> Crimini in diretta: il caso di Beverly Puccio da parte di Michael Piantieri

Dopo quell’incontro, Shuler, che era un pastore in pensione con la passione per le monete rare, e sua moglie avrebbero dovuto andare a Bath & Body Works per acquistare una candela alla lavanda, ma l’uomo non è mai tornato. È stato allora che sua moglie ha contattato il dipartimento di polizia locale e ha denunciato la scomparsa di Schuler.

Leggi anche –> Crimini in diretta: omicidio di Steven Galvin, la ricostruzione

Cosa è successo a Billy Shuler: il caso ha sconvolto gli Usa

Il giorno seguente, la polizia ha localizzato il camion abbandonato di Schuler vicino a una zona industriale. I funzionari di polizia sospettavano qualcosa di grave dopo aver trovato sangue e bossoli dentro e intorno al veicolo. Gli investigatori hanno utilizzato la tecnologia moderna per accedere alla cronologia GPS di Shuler, che alla fine ha portato al suo corpo. Shuler è stato trovato morto in una zona boschiva vicino a un negozio di liquori negli Stati Uniti 19 a Tarpon Springs, in Florida. Il suo assassino gli aveva sparato alla testa e i parenti credono che il movente fosse una rapina.

La polizia ha identificato Marcesca come il sospettato quando le sue impronte digitali sono state trovate tra le tracce di sangue. Quando Marcesca ha saputo che la polizia lo stava cercando, è fuggito e ha soggiornato in diversi motel. Per sostenere economicamente la sua fuga, ha commesso diverse rapine in banca nelle contee di Pinellas e Pasco fino a giugno 2015 quando è stato arrestato. Marcesca è stato ristretto nel centro di detenzione di Land O’Lakes e accusato di omicidio di primo grado. Ha ricevuto due condanne da 40 anni ciascuna per omicidio, sebbene non volontario, e le rapine in banca.