ATP Eastbourne: Sonego batte Purcell, domani la finale

0
429

Si è appena concluso il match che vedeva Lorenzo Sonego opposto a Max Purcell: chi è l’avversario in finale.

(screenshot video)

Due set almeno sulla carta molto agevoli, soprattutto il primo, e il secondo in cui Lorenzo Sonego ha fatto di tutto per complicarsi la vita contro un avversario senz’altro insidioso e che in questa settimana è stata sicuramente la vera sorpresa, Max Purcell. Il torinese numero 27 al mondo, in questo inizio di anno sicuramente uno degli azzurri più in forma, ha staccato il biglietto per la finale dell’Atp di Eastbourne, noto anche come Nature Valley International.

Leggi anche -> Alice Petruccioli: chi è la fidanzata di Lorenzo Sonego

Purcell era alla sesta partita di questo torneo e finora ha battuto nell’ordine l’ex secondo classificato di Wimbledon Kevin Anderson al primo turno di qualificazione, il n.16 al mondo Gael Monfils agli ottavi di finale, e ieri l’ex n.18 al mondo Andreas Seppi, dopo aver perso malamente il secondo set ed essere andato sotto di un break nel terzo e decisivo set. E anche oggi per Sonego si è riacceso il fantasma di una nuova impresa dell’avversario.

Leggi anche -> Quanto guadagna Jannik Sinner: premi, sponsor e compensi del tennista

Impresa di Sonego contro Purcell: ora c’è una nuova finale

(Clive Brunskill/Getty Images)

Appena 23 minuti servono all’azzurro per conquistare il primo set di questa semifinale in cui si trova di fronte l’avversario forse meno atteso. Max Purcell visto nel primo set sembra davvero poca cosa, con errori elementari, che consegnano così un tranquillo sei a uno a Sonego. Nel secondo set, il match è molto più equilibrato e lo sconosciuto australiano sicuramente molto più preciso. Alla fine, ci pensa anche Sonego a complicarsi un po’ la vita e il set si chiude in tre quarti d’ora con un 6-3 per il suo avversario.

Nel terzo set, si rivede il Sonego del primo, sebbene Purcell continui a dimostrarsi leggermente più preciso. Il torinese ci mette una manciata di minuti per conservare il servizio e realizzare il primo break, poi la strada è in discesa fino all’ultimo game, dove un po’ soffre, ma chiude conservando il servizio e vincendo in mezz’ora per sei a uno. Domani la finale con il vincitore dell’altra semifinale tra Alex De Minaur, numero 18 della classifica ATP e testa di serie numero 2, e il pericoloso sudcoreano Soonwoo Kwon. Dopo Berrettini la scorsa settimana al Queen’s di Londra, nuova finale sull’erba per un italiano.