Quarto Grado, lutto per il programma: morto lo storico inviato

0
518

Una notizia dolorosa per Quarto Grado, lutto per il programma: morto lo storico inviato Giangavino Sulas, aveva 77 anni.

(Twitter)

Era ricoverato all’ospedale Humanitas Gavazzeni di Bergamo per una gravissima malattia, un tumore che lui stesso aveva definito “una massa che spinge”, il noto giornalista 77enne Giangavino Sulas. Sardo di origini, ma bergamasco di adozione, è stato negli anni una delle maggiori firme di casi di cronaca nera in Italia. Aveva collaborato a lungo con il settimanale ‘Oggi’, ma anche con i più celebri programmi televisivi.

Leggi anche –> Saman Abbas, corpo ritrovato? Si scava in un punto preciso

Da diverso tempo e fino all’ultimo, è stato uno dei punti di riferimento della trasmissione televisiva ‘Quarto Grado’, per loro aveva firmato il suo ultimo servizio – sulla vicenda della scomparsa di Denise Pipitone – proprio dal letto dell’ospedale nel quale era ricoverato, proprio per il peggioramento delle sue condizioni di salute.

Leggi anche –> Ragazza morta, a 16 anni passeggia su un lucernario: è tragedia

Chi era Giangavino Sulas, il giornalista morto nelle scorse ore

Appassionato anche di sport e in particolare della ‘sua’ Atalanta, che seguiva con piglio critico, Sulas aveva seguito in questi anni importanti casi di cronaca nera. Dal delitto di Perugia fino al caso di Massimo Bossetti e della morte di Yara Gambirasio, che aveva toccato da vicino la sua terra d’adozione, il giornalista sapeva fare dei resoconti inappuntabili e dettagliati, spesso controcorrente, dei casi giudiziari italiani degli ultimi anni.

Morto nella notte, Giangavino Sulas lascia la moglie Anna e i figli Roberta e Marco. A lui sono dedicati i pensieri di molti, tra cui quello di Barbara D’Urso, la quale scrive: “Ciao Giangavino, compagno di tanti anni e tante puntate di Pomeriggio 5. Uomo delicato, gentile e sensibile. Giornalista acuto, attento e appassionato”. Pomeriggio 5, insieme a molti altri programmi di Mediaset dedicati alla cronaca, vedevano spesso Sulas tra i protagonisti.