Incidente stradale, morto velocista dell’atletica: bronzo ai Mondiali 2017

0
627

Un grave e mortale incidente stradale, morto Abdalelah Haroun, velocista dell’atletica col Qatar: vinse il bronzo ai Mondiali 2017.

(Lukas Schulze/Getty Images for IAAF)

Secondo quanto riferito, il velocista del Qatar Abdalelah Haroun, vincitore della medaglia di bronzo nei 400 metri ai Campionati mondiali di atletica leggera 2017, è morto in un incidente stradale. Aveva 24 anni. Poco fa, il Comitato Olimpico del Qatar ha annunciato la terribile notizia sul suo account Twitter.

Leggi anche –> Germania, diversi feriti nell’attentato di Würzburg: “Almeno 3 morti”

Haroun si è assicurato il bronzo dei 400m 2017 con un tempo di 44,48 secondi. Oltre alle sue imprese ai mondiali, l’atleta del Qatar, che aveva origini sudanesi, ha anche vinto la medaglia d’argento ai Campionati mondiali indoor 2016, due medaglie d’oro ai Giochi asiatici 2018 a Jakarta nei 400m e la staffetta 4X400m.

Leggi anche –> Saman Abbas, corpo ritrovato? Si scava in un punto preciso

Velocista dell’atletica morto in un incidente, chi era Abdalelah Haroun

(Lintao Zhang/Getty Images)

Classe 1997, Haroun è stato il campione asiatico 2015 a Wuhan, sia nei 400 che nella staffetta 4×400 insieme alla sua squadra e detiene il record indoor asiatico, ovvero un 45.39 realizzato proprio in quell’occasione in Cina. Haroun è stato reclutato in giovane età dal Sudan al Qatar. Ha ottenuto l’idoneità a rappresentare il Qatar nel febbraio 2015. Nel 2014, viene citato come uno degli sprinter più promettenti della sua generazione, grazie anche a delle importanti prestazioni.

Si è rapidamente affermato come uno dei migliori atleti senior asiatici ai Campionati asiatici di atletica leggera 2015 battendo il due volte campione in carica Yousef Masrahi dell’Arabia Saudita. L’atleta si indignò all’epoca per aver perso contro il suo rivale più giovane e si ripromise: “Tornerò. Batterò di nuovo il record asiatico”. Haroun, senza dubbio uno dei migliori nel continente asiatico, ha ottenuto anche una semifinale alle Olimpiadi di Rio 2016.