Antonello Venditti, il racconto shock: “Ho pensato al suicidio”

0
1079

Antonello Venditti è tornato a raccontarsi parlando anche del suo passato: un racconto incredibile per uno dei più celebri cantautori italiani

Antonello Venditti

Ora è tempo di tornare ad esibirsi. Così anche Antonello Venditti sarà protagonista in giro per l’Italia con cinque musicisti in “Unplugged special 2021“. Lo stesso cantautore italiano, tra i più celebri in Italia, è tornato a raccontarsi in una lunga intervista a “La Stampa”: “Sono stato un adolescente molto solo, bullizzato fino a 16 anni. Ero talmente complesso e complessato che ho rischiato il suicidio molte volte. Le canzoni sono nate da quel dolore. Ho vinto tante volte conquistando ogni aspetto, arrivando ad una sicurezza psicologica e spirituale. Io sono comunque lo stesso di sempre”.

Leggi anche –> Bobby Solo, il dramma del figlio Alain nel tunnel della droga: come sta oggi

Poi ha aggiunto: “Questi concerti sono un dovere civile, soprattutto per chi lavora nel mondo dello spettacolo e sono stati penalizzati dal lockdown. Per tanti mesi non hanno potuto lavorare. Inoltre, anche per quanto riguarda il pubblico, per la forza che dà con la massima sicurezza possibile”.

Leggi anche –> Enrico Ruggeri, la frecciatina contro i The Jackal: polemica su Twitter

Antonello Venditti, il periodo difficile da giovane

Così lo stesso cantautore ha rivelato di non aver attraversato un ottimo periodo da giovanissimo: “Devi essere molto forte fino a credere in te stesso e credere in quello che sei. Sono convinto che si suicidano solo i giusti, quelli che hanno ragione. I colpevoli sono più furbi, magari tentano il suicidio ma poi sopravvivono. Una parola soltanto è decisiva per continuare a vivere. Ecco perché c’è bisogno di amici, di una società che si interessi di te anche se sei piccolo. Ci vorrebbe un amico, sempre”.

venditti suicidio